Nuove ricette

Ricetta salsa di mele cotogne

Ricetta salsa di mele cotogne

  • Ricette
  • Tipo di piatto
  • Dolce
  • Salse da dessert

Il nostro vicino ci ha dato un grande cesto di mele cotogne. Siccome ci piace molto la salsa di mele, ho deciso di trasformarle in salsa, è anche un modo veloce e senza fronzoli per conservarle.

15 persone hanno fatto questo

IngredientiPorzioni: 4 vasetti medi

  • 3,5 kg di mele cotogne
  • succo di limone quanto basta, circa 2 cucchiai per litro
  • 1 limone, scorzato
  • 2 cucchiaini di spezie miste
  • 120 ml di succo d'arancia, o quanto basta
  • 400 g di zucchero semolato

MetodoPrep:20min ›Cottura:1hr ›Pronto in:1hr20min

  1. Sbucciare la mela cotogna e rimuovere il torsolo. Mettere subito in una ciotola con acqua fredda e succo di limone, circa 2 cucchiai per litro, per evitare che anneriscano.
  2. Tagliare la mela cotogna a pezzi e metterla in una pentola capiente dal fondo pesante. Aggiungere la scorza di limone, le spezie miste e qualche cucchiaio di succo d'arancia. Coprire e portare a ebollizione, quindi ridurre il fuoco e cuocere finché le mele cotogne non si disfano, circa 1 ora. Controllare ogni tanto se c'è abbastanza liquido nella pentola e aggiungere il succo d'arancia se necessario.
  3. Verso la fine della cottura, negli ultimi 15 minuti, aggiungere lo zucchero. Mescolare per sciogliere. Versate la salsa di mele cotogne bollente nei vasetti sterilizzati, chiudete e lasciate raffreddare. Si conserva meglio in frigo.

Visualizzato recentemente

Recensioni e valutazioniValutazione globale media:(2)


Riepilogo della ricetta

Lavate, sbucciate e private del torsolo le mele cotogne, tenendo da parte i torsoli e le bucce. Tritare grossolanamente la polpa e trasferire la frutta in una padella capiente. Avvolgere i torsoli e le bucce in una garza, legare il sacchetto con dello spago da cucina e aggiungerlo alla padella. (Le bucce contengono la maggior parte della pectina del frutto, che contribuisce alla compattezza della pasta di mele cotogne.)

Versare acqua a sufficienza per coprire le mele cotogne e far bollire, semicoperte, per 30-40 minuti o finché la frutta non sarà molto morbida. Rimuovere il sacchetto delle bucce e passare la polpa di mele cotogne al setaccio o al passaverdura. (Per ottenere i migliori risultati, non utilizzare un robot da cucina poiché risulterà in una consistenza troppo fine.) Dovresti avere circa 2 1/2 libbre di polpa di frutta.

Trasferire la polpa di mele cotogne in una casseruola e aggiungere lo zucchero (l'ideale sarebbe aggiungere la stessa quantità di zucchero, in peso, della polpa della frutta). Cuocere e mescolare a fuoco basso fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Continuare la cottura per circa 1 ora e mezza, mescolando spesso con un cucchiaio di legno, fino a quando la pasta diventa molto densa e assume un colore arancione intenso. Disegna il cucchiaio di legno lungo il fondo della casseruola: dovrebbe lasciare una scia e il composto di mele cotogne si attaccherà al cucchiaio.

Ungere leggermente una teglia da 9x13 pollici o rivestirla con carta da forno unta. Trasferire la pasta di mele cotogne nella teglia, stendendola di circa 1 1/2 pollice di spessore. Livellate la superficie e lasciate raffreddare.

Asciugare la pasta all'impostazione del forno più bassa, non più di 125 gradi F (52 gradi C), per circa 1 ora e mezza. Lasciar raffreddare completamente la pasta di mele cotogne prima di affettarla. (In Europa, il metodo tradizionale di essiccazione della pasta di mele cotogne è di lasciarla in un armadio per circa 7 giorni. I succhi rimanenti continueranno ad evaporare e a rendere la pasta più asciutta.)

Conservare la pasta di mele cotogne in un contenitore ermetico in frigorifero, il colore si intensificherà con l'età.


Che sapore ha la marmellata di mele cotogne?

La migliore marmellata che abbia mai avuto è la marmellata di mele cotogne che ho comprato a Cape Cod.

La marmellata di mele cotogne è fragrante e il sapore è così unico. Per me, la mela cotogna ha il sapore della combinazione di mela e pera, con anche un pizzico di prugna e ananas.

Il primo assaggio di marmellata di mele cotogne mi ha lasciato una forte impressione. Quindi, quando ho visto le mele cotogne in un negozio di alimentari, ho comprato una grande quantità per fare la mia gelatina di mele cotogne.


Composta di mele cotogne, 2 modi

La magia inizia a succedere mentre cucini le mele cotogne. L'interno bianco insignificante del frutto diventa una bella tonalità rosata. I tannini che rendono la mela cotogna cruda così amara e sgradevole si scompongono in composti più piccoli e vengono rilasciati pigmenti colorati. Anche dopo la cottura, se conservi la tua composta in frigorifero per diversi giorni, noterai che il colore autunnale si arricchisce.

Composta salata di mele cotogne

3-4 mele cotogne (circa 1-1/2 libbre), sbucciate, private del torsolo e affettate in circa 8 pezzi
3 tazze d'acqua
tazza di zucchero
3/4 tazze di aceto di sidro (o fiori d'arancio o aceto di champagne)
scorza d'arancia di 1/2 arancia, tagliata in 3 strisce
6-8 chiodi di garofano interi, infilzati nella scorza d'arancia
7-10 foglie di salvia
1 foglia di alloro

Composta di mele cotogne

3-4 mele cotogne (circa 1-1/2 libbre), sbucciate, private del torsolo e affettate in circa 8 pezzi
4 tazze d'acqua
1 tazza di zucchero
1/4 tazza di miele
12-15 baccelli di cardamomo interi
2 cucchiai di acqua di rose

Se stai effettivamente preparando entrambe le composte contemporaneamente, unisci tutti gli ingredienti per la composta salata - tranne la mela cotogna - in una casseruola capiente. A parte, unire tutti gli ingredienti per la composta dolce - tranne la mela cotogna - in un'altra casseruola capiente.* Se si sceglie di fare una sola composta, seguire con una sola pentola.

Portare a bollore a fuoco alto. Ridurre il fuoco al minimo e aggiungere le mele cotogne a ciascuno. Coprire parzialmente le padelle con i coperchi.

Continuare a cuocere a fuoco lento fino a quando le mele cotogne sono tenere quando vengono forate, da 45 minuti a un'ora.

Lasciar raffreddare. Eliminate la scorza d'arancia, i chiodi di garofano e/o i baccelli di cardamomo. Mettere in contenitori di stoccaggio, versando il liquido sopra la parte superiore del frutto. Si può conservare in frigorifero per circa una settimana.

*Nota: infilare i chiodi di garofano attraverso la buccia d'arancia per un più facile recupero prima di servire la composta di mele cotogne salate e schiacciare i baccelli di cardamomo aperti in modo da poter estrarre le bucce dure prima di servire la composta di mele cotogne dolci.

Le mele cotogne iniziano a maturare proprio mentre la nostra cucina natalizia inizia a crescere. Se hai intenzione di avere una pentola di composta di mele cotogne sul fuoco, perché non farne due? Che ne dici di una composta salata da servire al posto della salsa di mirtilli rossi al Ringraziamento e di una dolce da gustare ora su una coppetta di gelato.


Cotogne cotte nel miele

Condividere

Ingrediente principale
Mela cotogna

Informazioni dietetiche
Senza glutine

Proveniente da
App e libro The Cook's Companion

Questa ricetta è stata originariamente pubblicata nel 1960 da mia madre, Mary Burchett, nel suo libro di cucina Attraverso la porta della mia cucina

Ingredienti

Metodo

Tagliare a metà ma non sbucciare le mele cotogne, quindi rimuovere i semi e il torsolo da ciascuna con un cucchiaio per creare una cavità ordinata. Scegliete un piatto per gratin che conterrà bene le mele cotogne e ungete con un terzo del burro. Disporre le metà delle mele cotogne con le cavità più in alto. Dividere il miele e il burro rimanente nelle cavità e versare l'acqua dolcemente sui lati. Coprire con un foglio e cuocere per almeno 3 ore fino a quando le mele cotogne saranno morbide e di un rosso intenso.

Servire caldo o tiepido con incavi ripieni di succhi di miele e offrire panna densa o rappresa.


Costolette di vitello con salsa di mele cotogne

Mettere il brodo di manzo, la cipolla, il sedano, 1 delle carote tritate, metà della mela cotogna tritata e il concentrato di pomodoro in una grande casseruola. Portare a ebollizione a fuoco medio, quindi ridurre il fuoco al minimo e cuocere a fuoco lento fino a quando il liquido si è ridotto di circa la metà, circa 30 minuti. Filtrare e prenotare il brodo.

Lasciare le costolette di vitello a temperatura ambiente per circa 15 minuti.

Sciogliere 2 cucchiai di burro in una padella larga a fuoco medio-alto. Condisci le costolette con sale e pepe a piacere e cuoci fino a cottura media, circa 5 minuti per lato. Togliere dalla padella e tenere in caldo.

Aggiungere 1 cucchiaio di burro nella padella insieme alla carota messa da parte, alla mela cotogna messa da parte e alla pastinaca tritata e cuocere, mescolando spesso, finché sono teneri, per circa 5 minuti. Condire con sale e pepe. Togliere dalla padella e tenere in caldo.

Aggiungere gli scalogni nella padella e cuocere finché non si ammorbidiscono, circa 3 minuti. Aggiungere il porto e cuocere finché il porto non si è ridotto della metà, circa 6-8 minuti. Aggiungere il brodo messo da parte e cuocere a fuoco lento finché non si riduce di nuovo della metà, circa 10 minuti.

Filtrare la salsa in una piccola padella pulita e portare a ebollizione a fuoco medio. Tagliare il restante cucchiaio di burro in 4 pezzi e aggiungerli uno alla volta alla salsa, facendo roteare la padella dopo ogni aggiunta, senza mescolare. Aggiungere più sale e pepe, se lo si desidera.

Per assemblare, posizionare una braciola su ciascuno dei 2 piatti riscaldati. Ricoprire ogni braciola con metà del composto di verdure e versare la salsa intorno alle costolette.

Questa ricetta produce 2 porzioni.

Ogni porzione: 677 calorie 1.212 mg. sodio 241 mg. colesterolo 37 grammi di grassi 18 grammi di grassi saturi 20 grammi di carboidrati 55 grammi di proteine ​​3,60 grammi di fibre.


Deliziosa ricetta per il succo di mele cotogne e un punto importante!

C'è un albero di mele cotogne nel mio giardino. È stato piantato molto prima del mio arrivo, e ora in autunno il frutto è meravigliosamente pieno, giallo e senza imperfezioni senza pesticidi.

La mela cotogna cruda NON è gustosa. Cotto è una storia diversa. Come sugo di carne o marmellata, è una delizia del vecchio mondo! Allora perché questa ricetta di succo che utilizza un frutto amaro crudo? Due ragioni. Innanzitutto, mi piace la sfida di creare un succo dal gusto eccezionale con cibi impossibili. L'ho fatto con erba di grano e aglio, quindi forse posso farlo con la mela cotogna! In secondo luogo, questa è una grande opportunità per sventolare la bandiera sull'importanza di più cibi crudi nella nostra dieta. I nutrienti nella frutta e nella verdura cruda non si trovano da nessun'altra parte, né nei migliori integratori, né in qualsiasi cosa in bottiglia o in scatola, nemmeno nel miglior pasto cucinato in casa. Si stima che fino al 100% degli enzimi e il 50% dei fitonutrienti vengano persi quando cuciniamo, lavoriamo o conserviamo alimenti freschi.

Ok ho fatto il mio punto. Quindi ora parliamo di mele cotogne. Originaria dell'Asia Minore, la mela cotogna un tempo era un frutto popolare, ma è passata in secondo piano nei tempi moderni. Considerato troppo duro e aspro da mangiare crudo, ma durante la cottura, la mela cotogna diventa rossa, si ammorbidisce e addolcisce con un aroma fruttato floreale. Si crede che la mela cotogna, non la mela, fosse il frutto proibito del Giardino dell'Eden. La mitologia greca associa la mela cotogna ad Afrodite, la dea dell'amore, e molti credono che la mela d'oro donatale da Paride fosse una mela cotogna. Un'altra cosa che la mela cotogna ha da offrire è molta pectina naturale, il composto in alcuni frutti che addensa marmellate e gelatine.

Una mela cotogna morbida è una mela cotogna marcia, quindi acquistali duri come la roccia. La mela cotogna dovrebbe essere gialla e sentirsi pesante e soda senza lividi.

Aggiornamento della ricerca

Come puoi immaginare, la mela cotogna non è ancora ben studiata, ma gli usi medicinali tradizionali includono una polvere, un estratto o un tè per i disturbi digestivi tra cui dolori di stomaco e intestinali e diarrea. La mela cotogna è stata usata anche per la tosse.

Benefici nutrizionali

La mela cotogna è un frutto a basso contenuto calorico con più antiossidanti di mele o pere. La mela cotogna è ricca di fibre e i granuli granulosi nella polpa sono composti da composti astringenti noti come catechina ed epicatechina che sono noti per proteggere il colon dalle tossine e dai prodotti chimici che causano il cancro. Altri composti della mela cotogna aiutano a ridurre i livelli di colesterolo cattivo (LDL). Ha diversi composti fenolici e oli essenziali che conferiscono alla mela cotogna la sua fragranza unica. La mela cotogna matura è una grande fonte di vitamina B e C così come i minerali rame, ferro, potassio e magnesio. Sebbene non ancora studiata in modo conclusivo, la mela cotogna, come le pere, ha proprietà antiallergeniche e antinfiammatorie.


  • Metti le mele cotogne, 1/4 di tazza di zucchero e 1 tazza di acqua in una casseruola media pesante. Portare a ebollizione, ridurre il fuoco e cuocere a fuoco lento, coperto, mescolando di tanto in tanto, finché le mele cotogne diventano rosa e iniziano ad ammorbidirsi, circa un'ora.
  • Aggiungere le mele, la stecca di cannella, il baccello di vaniglia e l'anice stellato nella padella e continuare a cuocere a fuoco lento, coperto e mescolando di tanto in tanto, per altri 45 minuti, o finché tutta la frutta è molto tenera. Assaggiate la dolcezza e aggiungete un po' più di zucchero se necessario.
  • Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare, poi pescate le spezie e scartate. Schiacciate con uno schiacciapatate o passate al passaverdura usando un disco medio. Servire leggermente tiepido o freddo.

Note sulla ricetta

Aggiungi alla lista

Riflettori sugli ingredienti


Pasta Di Cotogna (Membrillo) | Salsa

Trasferirmi in quello che su Craigslist era definito un "cottage" (in realtà era un minuscolo appartamento con una camera da letto incastonato tra due case nel mezzo di Astoria, nel Queens) si è rivelato essere il momento decisivo della mia vita come mangiatore serio. Lo spazio all'aperto che mi è stato concesso mi ha permesso di avere una griglia e mi sono subito innamorato della cucina su un fuoco vivo, che mi ha portato dove sono oggi. Per tutto quello che ho realizzato trasformandomi in un cuoco decente nelle mie sei estati lì, mi guardo indietro e rimpiango una cosa di cui non ho mai approfittato: una fonte costante di mele cotogne.

Il giorno del trasloco, ho chiesto informazioni sul grande albero da frutto nel cortile della mia padrona di casa, che mi ha detto che porta cotogne in autunno. Durante il mio primo raccolto lì, un giorno ha lasciato un paio di mele cotogne alla mia porta, lasciandomi perplesso su cosa fare con i frutti a polpa dura e pelosi. Non ricordo esattamente cosa ne è stato di loro, ma di certo non è stato niente di eccezionale, perché dopo ho lasciato che il muro bianco di fumo che si alzava dalla mia Weber Smokey Mountain bloccasse la mia visione della generosità di grandi frutti che giacevano sull'altro lato.

Se avessi saputo come diventano deliziose le mele cotogne quando vengono cotte, trasformando un frutto duro e aspro in una delizia morbida e dolce con un aroma inebriante, le cose sarebbero state diverse. Se avessi saputo come? pasta di mele cotogne prende quel sapore e lo spinge ancora oltre, sotto forma di una crema densa e incredibilmente deliziosa, avrei raccolto ognuna di quelle mele cotogne da quell'albero.

Dulce de Membrillo

La pasta di mele cotogne proviene tradizionalmente dalla penisola iberica, dove si chiama dulce a membrillo in spagnolo, o marmellata in portoghese, ma le sue radici possono essere fatte risalire agli antichi romani, che scoprirono che le mele cotogne cotte a fuoco lento con il miele si trasformano in una pasta solida. Questo risultato si ottiene grazie alla quantità naturalmente elevata di pectina della mela cotogna, l'agente che gelifica marmellate e gelatine.

Il processo per ottenere le mele cotogne in questo stato non è cambiato molto nel corso degli anni, è solo questione di prendersi del tempo per cuocere le mele cotogne con lo zucchero, quindi lasciare asciugare la pasta. Non importa cosa, ci vorranno ben quattro ore dall'inizio alla fine, e questo dopo aver utilizzato alcune "scorciatoie".

Per dare il via alla pasta, le mele cotogne senza torsolo vengono fatte bollire a fuoco lento in acqua fino a quando non sono abbastanza tenere da poter inserire un coltello da cucina nel mezzo del frutto senza resistenza. Successivamente le mele cotogne vengono scolate e frullate in un robot da cucina fino a ottenere un composto omogeneo. Poi tornano in pentola, con una quantità di zucchero pari, a peso, alla purea di mele cotogne.

Questo poi sobbollire a fuoco lento, richiedendo frequenti mescolamenti per evitare di bruciare la salsa zuccherina. Con il passare del tempo, la pasta di mele cotogne si addensa notevolmente e vira da un giallo pallido ad un intenso rosa aranciato. Questo processo richiede circa un'ora e mezza, a quel punto la pasta deve essere asciugata.

L'essiccazione può essere effettuata semplicemente versando la pasta in una padella e lasciandola riposare in un luogo fresco per un massimo di una settimana. Per velocizzare le cose, però, si usa il forno. Usando l'impostazione più bassa, 150 ° F per me, la pasta può essere asciugata lentamente nel forno per un'ora o due. Una volta indurita in una pasta solida e affettabile, la pasta viene raffreddata e può essere conservata in frigorifero almeno fino a tre mesi, probabilmente anche di più.

Sbucciare o non sbucciare

Il processo che ho usato e delineato è abbastanza standard e ho visto poco bisogno di deviare da quella che sembra essere una ricetta ben collaudata. Tuttavia, nella ricerca, ho visto diverse raccomandazioni sulla necessità o meno delle bucce della mela cotogna, che contengono molta pectina. Alcune ricette dicono che il peeling è essenziale, quindi a volte consigliano di legare le bucce in una garza e lasciarle cuocere a fuoco lento con la frutta per aumentare il potere della pectina. Altri hanno lasciato le bucce, ragionando sul fatto che sono abbastanza sottili e sono bollite abbastanza a lungo da essere fondamentalmente cotte nell'oblio comunque, quindi perché perdere tempo a sbucciarle. Volevo vedere se uno era migliore dell'altro, quindi ho messo le mele cotogne sbucciate contro quelle non sbucciate.

Prima di iniziare, ero abbastanza sicuro che il peeling sarebbe stato una perdita di tempo, ma i risultati hanno chiaramente dimostrato il contrario. Entrambi i lotti pelati e non pelati si sono addensati incredibilmente bene, con il non pelato che ha raggiunto la giusta consistenza solo circa quindici minuti più velocemente della sua controparte. Tuttavia, quel risparmio di tempo è andato a scapito della trama e del colore. Le mele cotogne sbucciate producevano una pasta dalla consistenza più fine il cui colore era la giusta quantità di rosa rosato, mentre il lotto non pelato è finito un po' marrone.

Questo era solo un test, quindi non è completamente definitivo, ma in base a questi due lotti, in futuro andrò a sbucciare le mele cotogne. Sembrava anche che non fosse affatto necessario utilizzare le bucce: il frutto sembra avere più che sufficiente pectina per fare il lavoro da solo.

Dolce spalmabile

Per soli due ingredienti: il succo di limone può essere usato come terzo per aggiungere una leggera acidità brillante, ma non è necessario: questa pasta ha molto da fare. Il fruttato ricorda i suoi cugini più comuni di mela e pera, conferendogli un giusto sapore autunnale fin dall'inizio. L'asprezza delle mele cotogne trova un buon equilibrio con lo zucchero, non rendendo né eccessivamente dolce né aspro, e c'è un leggero sottofondo floreale e aroma che completa il tutto.

La pasta di mele cotogne è spesso abbinata al formaggio manchego, la cui piccantezza si sposa perfettamente con la pasta dolce e fruttata. Può però accompagnarsi benissimo con tutta una serie di formaggi, oppure allargato e servito insieme a toast o pasticcini, salumi o arrosti. C'è un sacco di pasta di mele cotogne che farà solo meglio, e con la sua lunga durata, è un ottimo progetto autunnale per mantenere un po' di sapore di frutta durante i prossimi mesi invernali.


Suggerimenti e consigli per preparare la gelatina di mele cotogne

  • Non farlo cuocere troppo la frutta, altrimenti si perderà il sapore della gelatina finale. Basta far bollire dolcemente la frutta.
  • Mai colpire o spremere il sacchetto, poiché ciò risulterà in una gelatina torbida.
  • Se la tua mela cotogna ha bisogno di cottura ma non hai tempo per preparare subito la gelatina, cuoci e filtra e conserva il succo in frigorifero per alcuni giorni, oppure congela e prepara la gelatina in un secondo momento.
  • Per risultati ottimali, picchiettare il barattolo di marmellata mentre lo si riempie, in modo che fuoriescano eventuali bolle d'aria. Rimetti i coperchi sui barattoli ancora caldi, per aiutarli a chiuderli ermeticamente.
  • Per sicurezza tengo sempre i barattoli in un vassoio quando li riempio nel caso in cui uno si rompa. A me è successo solo una volta, ma avere un vassoio per raccogliere qualsiasi gelatina calda è molto più sicuro.
  • Utilizzare qualsiasi zucchero bianco normale granulato o caster. Non hai bisogno di conservare lo zucchero perché c'è molta pectina nelle mele cotogne.
  • Puoi prenotare la polpa di frutta per fare membrillo vedere la mia ricetta della gelatina di mele di granchio per le istruzioni.

Provato questa ricetta? Se provi questa ricetta tagga #FussFreeFlavours su Instagram o Twitter. È incredibile per me quando per me quando fai una delle mie ricette e mi piace davvero vederle. Puoi anche condividerlo sulla mia pagina Facebook. Per favore appunta questa ricetta anche su Pinterest! Grazie per aver letto Sapori senza fronzoli!