Nuove ricette

Questo senatore si batte per il diritto dei dipendenti del ristorante di non lavarsi le mani

Questo senatore si batte per il diritto dei dipendenti del ristorante di non lavarsi le mani

Se i dipendenti hanno il diritto di non lavarsi le mani, allora abbiamo sicuramente il diritto di non andare in quel ristorante.

matricola Sen. Secondo la sentinella distrettuale, Tillis non supporta un aumento del salario minimo o un congedo per malattia retribuito obbligatorio, ma sostiene il diritto di un dipendente del ristorante a non lavarsi le mani dopo aver usato il bagno.

Tutti sono così abituati ai cartelli nei bagni dei ristoranti che affermano esplicitamente che "i dipendenti devono lavarsi le mani prima di tornare al lavoro", ma, secondo Tillis, i dipendenti dovrebbero essere liberi di fare quello che vogliono (anche mentre maneggiano il cibo), purché questo fatto è chiarito ai clienti.

"Non ho alcun problema con Starbucks se scelgono di rinunciare a questa politica, a patto che pubblichino un cartello che dice 'Non chiediamo ai nostri dipendenti di lavarsi le mani dopo aver lasciato il bagno'", ha detto presso il Centro Politico Bipartisan. "Il mercato se ne occuperà".

Tillis non sembra sostenere pratiche antigieniche, ma piuttosto sostiene il piccolo governo che si intromette il meno possibile negli affari degli americani e crede che "le persone votino con i loro portafogli", in casi come questo. La domanda guida il mercato, secondo Tillis, e la domanda è alta per la pulizia dei ristoranti.


Ecco l'ultimo di una lunga serie di medici-legislatori bizzarri

Cosa fanno gli studenti di medicina nelle loro ore libere in questi giorni?

(Accompagnamento musicale permanente a questo post)

Essendo il nostro sondaggio settimanale semi-regolare su cosa sta succedendo nei vari stati dove, come sappiamo, si svolge il vero lavoro di governo, e dove si stanno avvicinando due cavalieri e il vento inizia a ululare.

Ci siamo presi una vacanza la scorsa settimana perché c'erano così tante altre notizie in corso che non abbiamo avuto la possibilità di uscire in strada. Quindi iniziamo questa settimana in Ohio, dove le parti tranquille vengono trasmesse in lungo e in largo. Dalla CNN:

Il senatore Huffman da allora si è scusato per questa trasferta a Bull Connorsville. Si scopre che è un medico, l'ennesimo in una serie inquietante di medici-legislatori che credono a moltissime cose strane su moltissimi dei loro concittadini. Dovremo dare un'occhiata seria a quello che studiano gli studenti di medicina nelle ore libere. Nel frattempo, non è stato un mese molto buono per le persone nella parte della salute pubblica del governo dello stato dell'Ohio. Dal Spedizione di Colombo:

Sfortunatamente, questo non è il primo incontro che i funzionari sanitari dell'Ohio hanno avuto con il fiorente settore pazzo della nostra politica.

La sanità pubblica è stata uno dei trionfi del XX secolo. Quando è diventato un bersaglio per gli adolescenti reclusi della generazione di talk radio e Fox News, il QI collettivo del paese ha fatto un tuffo nella Fossa delle Marianne. Amico del blog Dr. Kenneth Starnes, un medico del pronto soccorso nel paese rurale tra Arkansas e Missouri, ha quasi avuto una rissa perché ha detto a qualcuno di indossare una dannata maschera nell'ascensore dell'ospedale. E, parlando del Missouri, è successo anche lì. Dal Springfield News-Leader:

Sembra da qui come un semplice errore di comunicazione, anche se sembra orribile. E non è che il Missouri sia stato un modello di efficienza e buon senso durante la pandemia.

È l'America nel 2021. Siamo diventati bravi a produrli.

Sono state un paio di settimane strepitose nel grande stato dell'Oklahoma, dove, prima ancora di arrivare al contributo di questa settimana dal blog ufficiale Faith Healer Friedman of the Plains, dobbiamo fare i conti con un altro posto che ha preso il precedente presidente* al suo parola, e ora sta pagando per questo come un vetraio in bancarotta ad Atlantic City. Da KOCO5:

Per parafrasare lo stimato dottor Eric Stratton (Faber '62): Ehi, hai fatto una cazzata. Ti sei fidato di lui. Ho un'idea, tuttavia. L'idrossiclorochina è un ottimo trattamento per la malaria, con la quale stanno facendo il diavolo a quattro nel Corno d'Africa. Che ne dici di inscatolare tutta quella roba e mandarla laggiù? E, una volta che l'avrete fatto, forse riuscirete a riportare la legislatura sotto controllo. Da KFOR:

Consiglierei a qualsiasi persona alta in quella parte dell'Oklahoma di lasciare a casa le sue pellicce a tutta lunghezza. Uno di troppo freddo e potresti finire sul muro della tana di un tizio.

Rimaniamo nel grande stato dell'Oklahoma, da dove l'FOTP ci porta le ultime notizie sull'intrattenimento pandemico dalla città di Broken Arrow, che, se non ha una statua di Jeff Chandler nella piazza del paese, dovrebbe. Dalla radio pubblica di Tulsa:

In giorni come questo, penso che l'eventuale asteroide sarà una conclusione troppo misericordiosa delle cose.


Le cose da fare e da non fare per il lavaggio delle mani

I funzionari della sanità pubblica di tutto il mondo stanno esortando le persone a lavarsi le mani, definendolo uno dei metodi migliori per prevenire un'ulteriore diffusione del nuovo coronavirus.

Ma decenni di ricerche dicono una verità che fa riflettere: le persone hanno bisogno di imparare una o due cose sull'igiene personale.

Molti non conoscono la tecnica corretta per lavarsi le mani. Lo fanno per troppo poco tempo, o non lo fanno affatto.

Un corretto lavaggio delle mani significa strofinare le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi, secondo i Centers for Disease Control and Prevention.

Eppure solo il 5% delle persone ha trascorso più di 15 secondi a lavarsi le mani dopo aver usato il bagno e il 10% non si è affatto lavato le mani, in uno studio su 3.749 studenti universitari pubblicato nel Journal of Environmental Health nel 2013.

Come lavarsi le mani

Passaggio 1: strofina i palmi delle mani con un movimento circolare

Passaggio 2: strofina il dorso delle mani

Passaggio 3: strofina l'interno delle dita e sotto le unghie

Passaggio 4: strofina tra le dita

Le mani sono villaggi per migliaia di germi, inclusi batteri e virus. Basta una stretta di mano amichevole per diffondere malattie respiratorie come il Covid-19, la malattia causata dal nuovo virus. Anche le goccioline respiratorie di tosse e starnuti possono diffondere questi germi, così come il contatto con superfici come maniglie delle porte e telefoni su cui potrebbero essere atterrate quelle goccioline.

"Non credo che dobbiamo farci prendere dal panico", afferma Elaine Larson, professoressa emerita di ricerca infermieristica presso la Columbia School of Nursing, che ha aiutato l'Organizzazione mondiale della sanità a sviluppare linee guida per il lavaggio delle mani. "Ma dobbiamo ricordarci dell'igiene di base".

Il destino del virus è nelle tue mani, letteralmente, quindi gli esperti dicono che è ora di iniziare a mettere in pratica ciò che la scienza predica.

—Usa il sapone. Prima di applicare il sapone sulle mani, passaci sopra dell'acqua. Acqua e sapone insieme, con lo sfregamento, è ciò che aiuta a sciacquare gli organismi dalle mani e gettarli nello scarico. Non preoccuparti di rimuovere i gioielli a mano, dice il dottor Larson. Anche quelli devono essere lavati.

Il sapone agisce come un tensioattivo: una sostanza che aiuta a liberare la presa dei batteri dalla mano quando si aggiunge acqua. Lo studio sugli studenti universitari, tuttavia, ha mostrato che solo due persone su tre usavano il sapone. Gli altri si sono solo sciacquati le mani.

Il dottor Larson suggerisce che è sufficiente mezzo cucchiaino di sapone liquido, o una pallina delle dimensioni di un quarto, anche se le mani più grandi potrebbero averne bisogno di più. Gli esperti di salute dicono che troppo sapone può rimuovere gli oli naturali della pelle, che hanno proprietà antibatteriche utili.

Il CDC afferma che gli studi non hanno dimostrato che i saponi con ingredienti antibatterici forniscono benefici per la salute o rimuovono più germi rispetto ai normali saponi. Tutti i saponi, tuttavia, possono disattivare un coronavirus in modo che non possa più infettarti.

Il nuovo coronavirus, coniato SARS-CoV-2, è una struttura sferica con proteine ​​appuntite attaccate a una membrana, o involucro, che protegge il materiale genetico del patogeno. Una volta che viene a contatto con il sapone, questa busta si dissolve, lasciando dietro di sé un virus disfunzionale.

"L'involucro è una macchina che consente al virus di intrufolarsi nelle cellule umane", afferma Jonathan Abraham, assistente professore di microbiologia presso la Harvard Medical School. "Senza di essa, il virus non può infettarti".

— Strofina tutte le superfici delle mani. Secondo diversi studi, le persone in media si lavano le mani solo per circa sei secondi. Venti secondi è ciò che è raccomandato, o la lunghezza della canzone "Happy Birthday" cantata due volte, anche se dipende da cosa hai toccato e con quale frequenza.

E anche 20 secondi "non sono utili se non stai lavando i posti giusti", afferma il dott. Larson. “Si tratta di qualità, non di quantità.”

Le parti più vulnerabili delle tue mani sono i polpastrelli, tra le dita, il dorso delle mani e sotto le unghie. Strofinare queste superfici con forza sufficiente è fondamentale, affermano gli esperti di salute. Le persone che hanno le unghie più lunghe dovrebbero essere più caute, aggiungono.

Strofinare troppo forte o troppo frequentemente può danneggiare la pelle rendendola secca e più suscettibile alle screpolature, afferma il dott. Larson. Tagli e crepe danno ai germi il luogo perfetto per aprire un negozio. Per evitare danni alla pelle, il Dr. Larson consiglia di utilizzare una crema idratante dopo il lavaggio.

Gli studi hanno dimostrato che la temperatura dell'acqua non influisce sul numero di germi rimossi. Il CDC afferma che l'acqua calda o fredda andrà bene, ma alcuni esperti avvertono che quando l'acqua è troppo calda, può anche danneggiare la pelle.

Dopo un accurato lavaggio con sapone, rimuovere tutta la schiuma strofinando ogni superficie delle mani sotto l'acqua corrente e pulita per garantire che gli agenti patogeni vengano lavati via, afferma il dott. Abraham. Lasciare un po' di sapone può anche assorbire l'umidità dalle mani, lasciandole asciutte e più soggette a screpolature.

— Asciugati completamente le mani. Ora è il momento di asciugare le mani il più accuratamente possibile, perché le mani umide danno agli organismi viventi una migliore possibilità di sopravvivere e diffondersi agli altri, afferma il dott. Abraham.

Il CDC afferma che non ci sono dati sufficienti per confermare se una quantità significativa di germi viene trasferita dalla manopola del rubinetto alle tue mani. Alcuni esperti suggeriscono di usare un tovagliolo di carta per chiudere l'acqua, mentre altri lo scoraggiano perché spreca asciugamani di carta.

Soffiatori automatici e salviette di carta asciugano bene le mani.

—Utilizzare disinfettanti a base di alcol in un pizzico. Se sei in viaggio, i disinfettanti a base di alcol sono ottime alternative all'acqua e al sapone. Non possono uccidere tutti i virus, come il norovirus, a cui manca un involucro solubile. Ma un disinfettante può uccidere qualsiasi coronavirus sulle tue mani purché sia ​​composto da almeno il 60% di alcol, affermano gli esperti di salute. Anche l'alcol denaturato funziona, ma i disinfettanti mantengono un equilibrio tra alcol e altri ingredienti per aiutare a mantenere la pelle sana e idratata.

È importante usare abbastanza disinfettante per coprire l'intera mano. Il dottor Larson suggerisce da metà a un cucchiaino.

Il disinfettante funziona anche solo quando è ancora umido, quindi gli esperti di salute sconsigliano l'uso di salviette di carta per tamponare le mani. Dare al prodotto almeno 10 secondi per completare il suo lavoro, quindi strofinare le mani o lasciarle asciugare all'aria.

Ricevi un briefing mattutino sul coronavirus ogni giorno della settimana, oltre a un aggiornamento sulle notizie sulla salute il venerdì: registrati.


L'industria della ristorazione ha avuto un problema di contagio prima della pandemia

Una mattina del 2013, Amanda* ha mandato un messaggio ai suoi colleghi camerieri in un ristorante di pesce a New Orleans per vedere se qualcuno sarebbe passato a prenderle il doppio turno quel giorno. Amanda, allora 23enne, aveva vomitato più volte durante la notte. Poiché la nausea e il forte dolore allo stomaco continuavano a ostacolare la sua capacità di stare in piedi, i suoi colleghi si rifiutarono di aiutarla.

Il ristorante non offriva giorni di malattia retribuiti e, se Amanda interrompeva il lavoro senza trovare qualcuno da sostituire, doveva fornire una nota del medico che affermasse che era troppo malata per essere al ristorante. Il mancato rispetto di ciò significava la cessazione. Ma non aveva un'assicurazione sanitaria e la perdita di denaro per la mancia, oltre al costo di una visita medica, avrebbe tolto una grossa fetta al suo budget mensile.

Questo ha segnato la prima volta che Amanda si è ammalata senza sua madre, che era morta in un incidente d'auto due anni prima. Non sapeva se aveva un'intossicazione alimentare, l'influenza o qualcosa di peggio, ed era spaventata. La coinquilina di Amanda all'epoca l'aveva accolta dopo la morte di sua madre. Sebbene avesse solo tre anni in più, la coinquilina colmò un vuoto genitoriale perché era la responsabile del servizio che aveva addestrato Amanda.

La sua coinquilina teneva i capelli di Amanda ogni volta che si accucciava davanti al bagno quella notte. Mentre si inginocchiavano sul freddo pavimento di linoleum, Amanda giurò di non aver bevuto. "Non so cosa c'è che non va in me", disse Amanda, con la testa sospesa sopra il bordo. In fondo a entrambi, si preoccupavano delle bollette. "Se Amanda poteva lavorare, non sapevamo come avremmo fatto a superare il mese", mi ricorda la sua coinquilina.

Mi ha detto che se non fossi entrato, mi avrebbe licenziato.

Nel disperato tentativo di rimanere a letto e di non aspettare i clienti, Amanda chiamò il suo manager. Sperava che lui avrebbe sentito il dolore nella sua voce, questa volta avrebbe salutato la politica del ristorante e le avrebbe permesso di rimanere a casa senza una nota del medico. Ma Amanda e la sua coinquilina sapevano che ci sarebbe voluto un miracolo. Hanno descritto l'allora manager come invadente, meschino e non compassionevole verso i dipendenti malati. Amanda gli ha riferito i suoi sintomi, ma ha detto che gli importava.

"Mi ha detto che se fossi entrato, lo avrebbe considerato un "no-call-no-show" e mi avrebbe licenziato", dice.

Prima del ristorante di pesce, Amanda aveva servito ai tavoli in un vicino bistrot per quattro anni. La sua coinquilina ha descritto Amanda come una cameriera carismatica, con cui era divertente lavorare e brava a vendere le voci del menu ai clienti. Un'attuale collega ha detto di aver imparato cosa significa essere un gran lavoratore guardando Amanda in azione.

Amanda è andata al lavoro quel giorno sapendo che avrebbe potuto infettare centinaia di persone con quello che aveva, se quello che aveva era contagioso lo sapeva e si spaventava sempre di più a ogni ondata di dolore. Nonostante fosse pallida e sudata quando è arrivata al ristorante, Amanda ha detto di aver ricevuto due tavoli all'inizio del turno di otto ore.

Tuttavia, il suo dolore allo stomaco era così penetrante che si sentiva come se potesse crollare. Si sedette a un tavolo rotondo in una stanza laterale prima che i suoi ospiti avessero ricevuto le loro insalate. Tenne le porte della stanza laterale leggermente aperte in modo da poter guardare la sua sezione mentre si riposava, sperando che il dolore si attenuasse. Presto, il manager è entrato. Era basso, abbronzato, muscoloso e indossava sempre una camicia aderente. Aveva la reputazione di punire i dipendenti malati tagliando il totale dei turni o assegnando loro sezioni che non erano redditizie come le altre.

Amanda appoggiò la testa sulle braccia, piegata sul piano del tavolo. Guardando il direttore, lo pregò di lasciarla riposare per un'ora. Temeva la sua vendetta, ma soffriva troppo per lavorare e non poteva permettersi di andare in ospedale. Si sentiva intrappolata e confusa. Aveva bisogno di compassione. Le mancava sua madre. "E si è comportato come se stessi mentendo", dice Amanda ora. Il manager ha trasferito i suoi tavoli su un altro server e ha detto ad Amanda di andarsene. "Era tipo: "Se stai così male, vai direttamente al pronto soccorso, e se non torni con una nota [del medico], allora non tornare perché hai vinto un lavoro".

All'ospedale, ad Amanda sono stati diagnosticati due calcoli renali e tre cisti alle ovaie. Le è stata data una prescrizione per Percocet per il suo dolore, Allopurinolo per i calcoli renali e una nota per il suo manager. È tornata al lavoro il giorno dopo. Ha faticato a pagare le bollette, ma ha detto di essere stata fortunata considerando la diagnosi. Il suo dolore era controllabile, le sono passati i calcoli renali e le cisti sono scomparse senza un costoso intervento chirurgico.

Storie come questa accadono centinaia di volte al giorno negli Stati Uniti", afferma Todd Manuel, proprietario di Majestic Kitchen a Ridgeland, MS. Saru Jayaraman, direttore del Food Labor Research Center della UC Berkeley, è d'accordo. "Questa storia è la norma, non l'eccezione", afferma.

Un effetto collaterale di questo ambiente: i lavoratori del ristorante che sono costretti a lavorare male devono fare di tutto per nascondere i loro sintomi. "Ho fatto delle riprese di DayQuil con altri server prima dei turni", spiega un server della Pennsylvania, che ha parlato a condizione di anonimato. Altri intervistati hanno spiegato come nascondono gocce per la tosse nelle tasche del grembiule, bevono tè caldo con limone e miele ogni volta che si fermano alla stazione di servizio, e corrono in bagno a soffiarsi il naso in privato. L'obiettivo, hanno detto, è lavarsi le mani ogni pochi minuti data la quantità di cibo, piatti, bicchieri e posate con cui si viene a contatto durante un turno. Ma a volte la parte più pericolosa si verifica durante la comunicazione.

Ho fatto delle riprese di DayQuil con altri server prima dei turni.

"Hai idea di quanto sia difficile trattenere la tosse quando parli a un tavolo di clienti con il prurito alla gola?" dice Amanda.

I cuochi di linea lavorano più spesso dei server perché i clienti possono vederli, secondo Brandon Blietz, uno steward esecutivo che supervisiona le operazioni in cinque sedi per una grande catena del Midwest. Blietz, 45 anni, ha lavorato come cuoco di linea, direttore di sala da pranzo, direttore di produzione e direttore generale durante i suoi 30 anni nel settore, e ha affermato che la mascolinità tossica tra il personale di cucina gioca un ruolo enorme nel problema.

"Ho visto cuochi di linea che sembrano infelici, tre diverse tonalità di verde", dice. &ldquoAll'inizio della mia carriera, vedevo cuochi con un bidone della spazzatura vicino perché dovevano pagare le bollette. Vomitano nel cestino e dicono: &lsquoNo, no, no. Sto bene! I&rsquom OK!&rsquo Era una cosa machismo.&rdquo

Andare al ristorante è un'esperienza intima, ma la vicinanza dei dipendenti del ristorante ai clienti e al loro cibo mette a rischio le persone se i membri del personale sono malati. Amy Edwards, M.D., direttore medico associato del controllo delle infezioni pediatriche presso il Rainbow Babies and Children's Hospital di Cleveland, ha affermato che il livello di pericolo dipende dalla malattia.

"Alcuni virus richiedono un contatto molto stretto, altri possono essere diffusi tramite goccioline, rendendo le possibilità di diffusione diverse in situazioni diverse", afferma. &ldquoPer le persone nel servizio di ristorazione, il rischio di trasmissione è alto.&rdquo

Quando i cuochi di linea che sono malati preparano il cibo, possono trasmettere un virus attraverso la via oro-fecale, secondo Gail Shust, M.D., specialista in malattie infettive pediatriche presso l'ospedale Hassenfeld Children della NYU Langone.

"Se un preparatore di cibo malato usa il bagno e non si lava perfettamente le mani, il norovirus può infettare il cibo, può infettare le superfici e quindi può contaminare il cibo e le fonti d'acqua", afferma il dott. Shust.

70% dei focolai di norovirus di origine alimentare sono stati causati da dipendenti del ristorante infetti che toccano o servono cibo, secondo un rapporto del CDC del 2014.

La storia di Amanda e degli altri nove dipendenti attuali o precedenti del ristorante intervistati per questa storia illustrano che l'approccio del settore ai dipendenti malati è stato interrotto prima della pandemia. Un rapporto del 2014 dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha mostrato che il 70% delle epidemie di norovirus di origine alimentare è stato causato da dipendenti infetti del ristorante che toccano o servono cibo. Nel 2015, un sondaggio del Center for Research and Public Policy ha rivelato che il 51% dei lavoratori del settore alimentare ha affermato di lavorare "sempre" o "frequentemente", mentre un altro 38% ha affermato che "talvolta" lavora quando è malato. L'indagine ha anche indicato che il 45% dei lavoratori lavora in queste condizioni perché può permettersi di perdere il lavoro. Ho lavorato come cameriere e barista, a tempo pieno e part-time, a Pittsburgh per quasi un decennio, e non solo sono stato costretto a lavorare a volte malato, ma anche la maggior parte dei miei colleghi lo era. Il fatto che il COVID-19 abbia messo senza lavoro 8 milioni di dipendenti di ristoranti è già abbastanza grave. Ma ciò che sarà ancora peggio è se questa volta non viene utilizzato. Il settore deve cambiare, ma la domanda è: come?

Manuel, 39 anni, lavora nel settore della ristorazione da 23 anni. Ha gestito una catena di ristoranti nel Mississippi prima di diventare l'operatore indipendente di Majestic Kitchen e pensa che ci siano solo due possibili soluzioni per migliorare il modo in cui l'industria tratta i dipendenti malati: "Un sistema sanitario o sindacati a pagamento unico", afferma.

Un sistema sanitario a pagamento unico può presentarsi in diverse forme, ma in America è comunemente indicato come "Medicare for All" e ha il sostegno del 55% degli elettori americani. Tuttavia, non è popolare tra i legislatori repubblicani, il che significa che potrebbe volerci un po' di tempo prima che diventi realtà.

"Penso che sia folle che non ci stiamo muovendo verso un sistema a pagamento unico", afferma Manuel.

Ha spiegato che l'assistenza sanitaria universale renderebbe molto più facile per i dipendenti del ristorante ottenere una nota del medico quando sono malati. Ha detto che aiuterebbe anche ad alleviare i problemi del settore che circondano la salute mentale e la dipendenza. Ma, se un sistema a pagamento unico non si realizzerà presto, Manuel ha detto che spera che i dipendenti si uniscano al sindacato. "Non c'è altro modo perché è così economico sostituirli", aggiunge.

La spinta ai sindacati per i dipendenti dei ristoranti è iniziata nel 2012, quando è stato lanciato il movimento Fight for $15. Con il sostegno di organizzazioni come Service Employees International Union e Fast Food Justice, il movimento ha avuto un certo successo. Molti di coloro che vogliono aderire al sindacato hanno cercato di eliminare il salario minimo di 2,13 dollari l'ora, e sette stati lo hanno aumentato, mentre altri 10 hanno introdotto leggi per fare lo stesso.

L'offerta di un congedo per malattia retribuito è stata suggerita come una soluzione per evitare che si verifichino storie come quella di Amanda. Prima della pandemia, 12 stati e Washington D.C. offrivano periodi di malattia retribuiti ai lavoratori dei ristoranti e, a marzo, Darden, la più grande società di ristoranti a servizio completo del mondo, ha iniziato a offrirli ai propri dipendenti.

Ma i server spesso non usano il vantaggio perché guadagnano più soldi dalle mance che dal salario minimo da solo. "Le indennità di malattia retribuite sono fondamentali, ma non sufficienti", spiega Jayaraman, presidente di One Fair Wage, un'organizzazione no-profit che sostiene l'aumento del salario minimo per i dipendenti dei ristoranti. &ldquoA meno che non possiamo fare entrambe le cose&mdasha salario minimo completo, con mance in più, e congedo per malattia retribuito&mdash&mdash non stiamo né ora, né in futuro, impedendo ai lavoratori del ristorante di lavorare quando sono malati. E chiaramente questo sarà più un problema che verrà fuori da questo.&rdquo

Mentre i ristoranti iniziano a riaprire questa primavera, Jayaraman ha affermato che è imperativo che i dipendenti si difendano da soli. Ma quando è così facile essere sostituiti, come fanno i lavoratori a difendersi? "Conosci i tuoi diritti", afferma Alanna Fino, che lavora nel settore della ristorazione a Buffalo da oltre 25 anni.

Fino ha spiegato che, finché i sindacati non diventeranno la norma, i colleghi devono mostrare solidarietà. "Ho parlato quando qualcuno veniva maltrattato", dice. "Ho anche smesso molto rumorosamente quando lavoro in ambienti tossici. Anche questo aiuta.&rdquo

I gestori sono bloccati nel mezzo. Tutti gli intervistati hanno espresso rispetto e ammirazione per i buoni manager sotto i quali hanno lavorato. Ma Blietz ha detto che l'industria ha un problema con i cattivi manager che non sono stati adeguatamente formati e mancano di empatia. Blietz ha detto che non ha mai costretto nessuno a lavorare come manager malato perché aveva odiato il modo in cui è stato trattato all'inizio della sua carriera. Ma Manuel ha ammesso di far rispettare le stesse regole che Amanda ha dovuto seguire.

"È difficile dire a qualcuno qualcosa che sai non essere etico o che non vuoi che faccia", dice. &ldquoMa è come se il mio direttore generale dicesse che devo farlo, e se non lo faccio, allora non ho un lavoro, e il mio lavoro è più importante.&rdquo

I gestori dei ristoranti sono intrappolati dalle stesse regole. Blietz ha detto che di solito è più difficile per un manager trovare qualcuno che lo copra quando è malato di quanto non lo sia per un cameriere o un cuoco di linea. Manuel ha acconsentito, spiegando che se un manager si dà malato, può costargli il lavoro, forse anche porre fine alla carriera.

"Stiamo parlando di sopravvivenza personale", dice Manuel del suo tempo come manager di una catena di ristoranti. &ldquoSe devo mangiare venendo al lavoro malato, allora lo faccio. E se devo dire a qualcuno che è licenziato perché non viene a lavorare malato, lo faccio perché devo ancora mangiare.&rdquo

Al Majestic Kitchen, Manuel offre ai suoi manager un'assicurazione sanitaria e permette al resto del suo staff di chiamare il malato. Quando ha aperto il ristorante due anni fa, ha fatto queste scelte politiche in base a ciò che aveva vissuto nella sua carriera. Ma ora, con problemi di budget e margini di profitto ridotti, riconosce quanto sia difficile dal punto di vista di un proprietario.

"Posso aumentare i miei prezzi del 20% e fornire assistenza sanitaria a tutti se i clienti smettono di venire", afferma. &ldquoPerché nessun altro ristorante lo fa, e poi non ho un'attività.&rdquo

Il supporto di lettori come te ci aiuta a fare del nostro meglio. andarequi abbonarsi a Prevenzione e ricevi 12 regali GRATIS. E iscriviti alla nostra newsletter GRATUITAqui per consigli quotidiani su salute, alimentazione e fitness.


Mentre il coronavirus rimodella le campagne, i repubblicani temono la perdita del controllo del Senato

Il controllo repubblicano del Senato degli Stati Uniti potrebbe diventare un'altra vittima della crisi del coronavirus.

La pandemia ha capovolto la politica del 2020 – non solo per il presidente Trump – e il suo partito è sempre più preoccupato che le turbolenze abbiano dato ai democratici raccolte di fondi e vantaggi strategici che mettono a rischio la maggioranza del 53-47 al Senato dei repubblicani.

Anche se i repubblicani lottano per evitare di essere trascinati dalla gestione instabile di Trump della risposta al COVID-19, stanno affrontando un divario di entusiasmo, almeno tra i donatori, che favorisce i democratici.

I rapporti sulla raccolta fondi mostrano che gli sfidanti democratici al Senato hanno superato di gran lunga i loro avversari repubblicani nei primi tre mesi del 2020, in gran parte a causa della raccolta fondi online superiore, in gran parte da donatori di piccoli dollari.

La raccolta fondi online è uno strumento cruciale per raccogliere donazioni mentre sono in vigore le regole di distanziamento sociale e i repubblicani, che un tempo erano sicuri di mantenere la maggioranza al Senato, ammettono di essere rimasti indietro.

"Il Senato è assolutamente a rischio di diventare democratico", ha affermato Josh Holmes, uno dei massimi strateghi del GOP e confidente del leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell (R-Ky.). “I Democratici sono ancora molto avanti quando si tratta di raccolta fondi digitale. Andrà peggio. Andrà molto peggio, perché non c'è un modo semplice per recuperare il ritardo".

Bussare alla porta è fuori, anche i raduni. La pandemia di coronavirus ha messo in difficoltà gli operatori. "Questo è il più veloce che abbiamo mai dovuto cambiare", dice uno.

L'impatto dell'emergenza sanitaria è visibile in tutto il panorama per i repubblicani in carica. Nel Maine, la senatrice in via di estinzione Susan Collins ha trasformato alcuni dei suoi annunci di rielezione in annunci di servizio pubblico sui rischi per la salute e lodi per i lavoratori essenziali. In Montana, il senatore Steve Daines è messo in ombra dai media locali dal suo avversario democratico, il governatore Steve Bullock, che guida gli sforzi di soccorso dello stato contro il coronavirus. Nella Carolina del Nord, una pubblicità democratica ha colpito il senatore Thom Tillis per i commenti che mettevano in dubbio la necessità di norme sul lavaggio delle mani per i lavoratori dei ristoranti, un problema che in precedenza avrebbe attirato poca attenzione.

Per prendere il controllo del Senato, i democratici avrebbero bisogno di un guadagno netto di quattro seggi se i repubblicani mantenessero la Casa Bianca, ma tre seggi se espellessero Trump e il vicepresidente democratico diventasse il tie-breaker del Senato.

L'equilibrio del potere dipende da quattro stati con i repubblicani più vulnerabili per la rielezione: Maine e North Carolina, oltre a Colorado e Arizona. Poiché è probabile che i democratici perdano uno dei loro seggi - il democratico Doug Jones è un giocatore azzardato nell'Alabama rosso scuro - dovrebbero vincere tutti e quattro quei seggi repubblicani o compensare le perdite con vittorie altrove. È un compito arduo, ma meno di un anno fa. A metà aprile del 2019, il rapporto politico apartitico di Cook ha valutato solo due di quelle gare - in Arizona e in Colorado - come ritorsioni. Ora lo sono tutti e quattro.

Ma i Democratici hanno messo in gioco altri Stati. In Montana, un recente sondaggio per la prima volta ha dato a Bullock un vantaggio dopo che gli sforzi di risposta alla pandemia hanno accresciuto il suo profilo. Un politologo ha calcolato che Bullock ha avuto 800 menzioni nei media locali a marzo rispetto alle 150 di Daines.

Oltre al coronavirus, i repubblicani sono in balia di un'altra forza al di fuori del loro controllo: un presidente mutevole e capriccioso.

"Due mesi fa, c'era molta fiducia" sul Senato, ha affermato Alex Conant, uno stratega del GOP. “Ora, nessuno sa come sarà il mondo tra sei mesi. Il modo in cui Trump gestirà la crisi determinerà il risultato”.

Un promemoria strategico diffuso dal Comitato senatoriale repubblicano nazionale ha raccomandato ai senatori repubblicani di non difendere la gestione di Trump della risposta al COVID-19, ma di attaccare invece la Cina, accusandola di diffondere il virus.

Un'altra linea di difesa: i repubblicani in carica sono invitati a mettere in luce il loro lavoro al Senato per aiutare ad affrontare i problemi sanitari ed economici dei loro stati. Il senatore Todd Young dell'Indiana, presidente del comitato elettorale del Senato, ha affermato che potrebbe esserci anche un "vero vantaggio politico" da tale approccio.

"Questo potrebbe essere molto vantaggioso per i nostri operatori storici nei loro sforzi per inviare un messaggio che sono qui per i loro elettori quando ne hanno più bisogno", ha detto Young ai giornalisti al Campidoglio questa settimana.

Collins, presentandosi come un "sindaco del Maine" che risolve i problemi, come ha affermato uno stratega di partito, potrebbe aiutare a ricostruire la sua reputazione di indipendente politica. I suoi indici di approvazione sono crollati negli ultimi anni sulla scia del suo sostegno alla nomina da parte di Trump di Brett M. Kavanaugh alla Corte Suprema e della sua opposizione alla rimozione dall'incarico del presidente messo sotto accusa.

I democratici sperano di bloccare Susan Collins del Maine da un quinto mandato al Senato sulla scia del suo sostegno a Brett Kavanaugh e contro l'impeachment.

La Collins a marzo ha sospeso le tradizionali attività della campagna e ha cambiato le sue pubblicità televisive. Invece di pubblicizzare il suo lavoro sulle strade e sulla ricerca sul diabete, ha mandato in onda annunci che esortavano gli elettori a lavarsi le mani e hanno evidenziato il suo ruolo nell'approvazione degli aiuti alle piccole imprese.

Anche il suo principale oppositore democratico, la presidente della Camera di Stato Sara Gideon, ha cambiato l'attenzione dei suoi annunci sulla salute pubblica. Gideon è aiutato da gruppi democratici esterni, che hanno continuato a criticare la Collins per il suo sostegno a Trump e per i fallimenti dei programmi di soccorso federali.

In North Carolina, il primo annuncio digitale di Tillis della stagione delle elezioni generali non menziona nemmeno la sua campagna. Si concentra sul suo sostegno ai soccorsi alle piccole imprese e sulla sua nomina a una task force di Trump per consigliare sulla riapertura dell'economia.

I democratici hanno rinnovato gli attacchi al record di Tillis sulle politiche sanitarie, inclusa la sua opposizione all'espansione di Medicaid come legislatore statale. Hanno diffuso un video del 2015 di Tillis dicendo che non gli dispiacerebbe consentire ai ristoranti di "rinunciare" alle normative che richiedono ai dipendenti di lavarsi le mani. In seguito ha detto a un giornalista che era uno scherzo stimolare la discussione sull'eccessiva regolamentazione.

Sebbene Trump sia una sorta di responsabilità negli stati competitivi, i repubblicani hanno ancora bisogno del suo sostegno per radunare i lealisti del partito. In Colorado, il senatore Cory Gardner ha ottenuto una spina all'inizio di aprile, quando il presidente ha twittato che il governo federale avrebbe inviato 100 ventilatori "su richiesta del senatore Gardner". I critici hanno affermato che la mossa di Trump sapeva di patrocinio politico inappropriato.

La senatrice Martha McSally in Arizona questa settimana ha volato con Trump sull'Air Force One e lo ha accompagnato in visita a una fabbrica di maschere dell'Arizona. Trump, che ha cercato di deviare la colpa per la sua gestione dell'emergenza sanitaria incolpando la Cina per le sue origini, ha elogiato McSally per "lottare per scoprire tutta la verità sulla situazione cinese".

I repubblicani hanno ricevuto un campanello d'allarme a metà aprile quando sono stati pubblicati i rapporti sulla raccolta fondi del primo trimestre dei candidati. Gli operatori storici in tutti e quattro gli stati più competitivi sono stati sopraffatti dai loro sfidanti democratici, con margini fino a 3 a 1. Tre di questi operatori hanno mantenuto un vantaggio in termini di liquidità, ma il loro vantaggio è stato drasticamente ridotto.

I senatori repubblicani hanno sofferto in parte perché hanno dovuto cancellare molti eventi di raccolta fondi a gennaio durante il processo di impeachment di Trump. Poi, a marzo, la raccolta fondi di persona è stata nuovamente sospesa con l'imposizione del distanziamento sociale e degli ordini di soggiorno a casa.

Gli sfidanti democratici hanno mostrato la loro forza nella raccolta fondi online, soprattutto di piccoli contributi. Nel Maine, oltre il 40% dei contributi di Gideon è arrivato in donazioni inferiori a $ 200, rispetto a meno del 16% del denaro di Collins. Nel complesso, Gideon ha raccolto tre volte più soldi di Collins nel primo trimestre: $ 7,1 milioni contro i $ 2,4 milioni di Collins.

In North Carolina, lo sfidante democratico Cal Cunningham ha raccolto più del doppio di Tillis. "Sappiamo benissimo che dovremo aumentare la nostra raccolta fondi", ha detto il responsabile della campagna di Tillis Luke Blanchat.

In Arizona, lo sfidante democratico di McSally - Mark Kelly, l'ex astronauta e marito della sostenitrice del controllo delle armi ed ex deputata Gabrielle Giffords - ha indignato McSally per cinque trimestri consecutivi. Alla fine di marzo, aveva a disposizione quasi il doppio di denaro contante.

I repubblicani beneficeranno di una forte raccolta di fondi da parte del loro partito e di gruppi come la Camera di commercio degli Stati Uniti e il Senate Leadership Fund, un super PAC vicino a McConnell che ha già investito $ 67,1 milioni in tempo pubblicitario televisivo per questo autunno in sei stati.

"Pensiamo che questa sia la settimana in cui la politica ricomincia", ha detto Scott Reed, consigliere politico della camera. "Il Senato sarà una lotta fino alla fine".

La scrittrice del Times, Jennifer Haberkorn, ha contribuito a questo rapporto.

Ricevi la nostra newsletter sulla politica essenziale

Le ultime notizie, analisi e approfondimenti dai nostri team politici da Sacramento a D.C.

Occasionalmente potresti ricevere contenuti promozionali dal Los Angeles Times.

Janet Hook copre la politica nazionale per il Los Angeles Times. È tornata all'ufficio di Washington nel 2018 dopo aver trascorso otto anni a occuparsi di politica e Congresso per il Wall Street Journal. Il suo primo periodo con il Times è stato nel 1995-2010, occupandosi di Congresso e politica. Ha ricevuto l'Everett Dirksen Award per i reportage sul Congresso, il Carey McWilliams Award per i reportage politici e la John S. Knight Fellowship for Professional Journalists. È laureata all'Università di Harvard.

Altro dal Los Angeles Times

I repubblicani del Texas stanno scavando per un voto finale del fine settimana su alcune delle nuove leggi di voto più restrittive negli Stati Uniti. Un disegno di legge radicale finalizzato sabato eliminerebbe il voto drive-through, ridurrebbe le ore di votazione e ridimensionerebbe il voto domenicale.

Invece di proteggere le nostre elezioni applicando le leggi sul finanziamento della campagna elettorale, la FEC è bloccata in un ingorgo partigiano e ingegnerizzato.

Il governatore Gavin Newsom ha ordinato un'indagine completa e indipendente sul caso di Kevin Cooper, la cui condanna per omicidio quadruplo tre decenni fa è stata esaminata per anni.

Il vicepresidente Kamala Harris si è concentrato sulle sfide della pandemia, dei cambiamenti climatici e delle minacce alla sicurezza informatica durante il suo discorso programmatico ai laureati dell'Accademia navale degli Stati Uniti.

Gli scienziati sono scettici sul nuovo modo di contare i casi di COVID-19 adottato dall'Institute for Health Metrics and Evaluation e sulla loro affermazione che il bilancio della pandemia è due volte più grave di quanto pensassimo.


Il senatore spinge per linee guida per proteggere i lavoratori della vendita al dettaglio di prodotti alimentari e i consumatori nei supermercati

Le grandi catene di supermercati e i rivenditori di generi alimentari devono ancora assumere migliaia di nuovi dipendenti per soddisfare una domanda crescente mentre, allo stesso tempo, hanno a che fare con una forza lavoro attuale che vuole più paga e migliori tutele per salvaguardarli da posti di lavoro che possono letteralmente costargli la vita durante la pandemia di coronavirus.

I dipendenti della vendita al dettaglio di prodotti alimentari hanno affermato, ripetutamente, di aver bisogno di luoghi di lavoro più sicuri per continuare a soddisfare la crescente domanda di americani che sono bloccati a casa con la bocca da sfamare, e questi lavoratori sono stati disposti a lasciare il lavoro per dimostrare il loro punto. Ma i rivenditori, sia Instacart che Walmart o Whole Foods, hanno insistito sul fatto che stanno già proteggendo i lavoratori. I supermercati e altri rivenditori di generi alimentari hanno adottato nuove procedure (controllo della temperatura dei dipendenti, mantenimento di sei piedi di spazio nelle file alle casse) e/o modificato le loro proprietà fisiche installando barriere in plexiglass tra consumatore e lavoratore.

Eppure il fatto che ci siano ancora scontri tra dipendente e datore di lavoro sulla sicurezza del coronavirus dice al senatore Edward J. Markey (D-Mass.) quasi tutto ciò che deve sapere: non ci sono linee guida chiare da parte delle agenzie governative su come proteggere i lavoratori - e clienti — durante la pandemia in corso. Martedì, Markey ha inviato una lettera ai capi della Food and Drug Administration e dei Centers for Disease Control and Prevention per "pubblicare e promuovere una guida chiara per i lavoratori del settore alimentare al dettaglio e i loro clienti".

Mentre l'epidemia di coronavirus continua a alterare la vita negli Stati Uniti, Markey ha concentrato la sua attenzione maggiormente sui lavoratori in prima linea. Non limita la sua definizione a quelli nell'assistenza sanitaria, nei trasporti e nei servizi postali.La sua idea di lavoratori in prima linea include, tra gli altri, dipendenti della drogheria, lavoratori della ristorazione, autisti delle consegne e chiunque fornisca "un servizio pubblico essenziale o fondamentale". La scorsa settimana, Markey ha inviato una lettera alla Casa Bianca e alla Federal Emergency Management Agency, sostenendo che questi lavoratori hanno bisogno di dispositivi di protezione individuale (maschere, guanti, disinfettante per le mani), anche se c'è una diffusa carenza di DPI (e una scorta di forniture federali apparentemente ancora in attesa di finire nelle mani giuste).

"Molti di questi lavoratori hanno numerosi contatti stretti con altri dipendenti, clienti e pubblico, il che li espone a un rischio maggiore di infezione da coronavirus", ha scritto Markey nella sua lettera alla Casa Bianca e alla FEMA. "Senza la capacità di mantenere un'adeguata distanza fisica e DPI, questi lavoratori affrontano un pericolo significativo".

La lettera del senatore al CDC e alla FDA osserva: "Mentre entriamo in un lungo periodo di distanziamento sociale durante la pandemia di coronavirus, le migliori pratiche che regolano le interazioni nei negozi di alimentari e durante la consegna del cibo sono più importanti che mai". Scrive che le agenzie federali hanno fornito alcune linee guida, per l'industria alimentare e i consumatori, ma non vanno abbastanza lontano.


Alyssa Fowers è una giornalista grafica per il Washington Post.

Reuben Fischer-Baum ha contribuito a questo rapporto.

Correzione (21 marzo): in una versione precedente di questo articolo, diversi grafici presentavano un numero errato di cifre in grigio chiaro per gruppi o sottogruppi di lavoratori, in gran parte a causa di problemi di arrotondamento. Anche il numero di assistenti infermieristici con assicurazione sanitaria è stato erroneamente indicato.

Correzione (22 marzo): in una versione precedente di questo articolo, il numero di lavoratori del settore privato con congedo per malattia retribuito nel 2018 è stato erroneamente indicato come il 16%. Il numero corretto è il 29 percento.

Le informazioni sulle dimensioni dell'azienda per settore provengono dalle Statistiche delle imprese statunitensi (SUSB) del 2017 U.S. Census Bureau. Le industrie essenziali sono definite in base all'elenco di attività essenziali di Filadelfia e comprendono supermercati e negozi di alimentari, grandi magazzini, farmacie, discount, minimarket e negozi di alimenti non specializzati, asili nido, negozi di ferramenta, stazioni di servizio, cliniche veterinarie per animali domestici, negozi di animali, banche, lavanderie e lavanderie a secco. Le industrie essenziali includono solo i lavoratori dell'industria privata.

Il numero di lavoratori senza congedo per malattia in vari settori utilizza i dati del 2018 American Community Survey (ACS) e del Bureau of Labor Statistics' Employee Benefits Survey (marzo 2018). Sebbene sia disponibile una versione più recente dell'indagine sui benefici dei dipendenti, le tariffe del 2018 vengono utilizzate per abbinare i dati ACS. Il congedo per malattia per l'industria alimentare e ricettiva e l'industria del commercio al dettaglio utilizza la tariffa per le imprese private. I tassi di congedo per malattia per i settori dell'assistenza sanitaria e dell'assistenza sociale includono sia l'industria privata che i dipendenti pubblici.

Il tasso complessivo di lavoratori senza copertura assicurativa sanitaria deriva dall'American Community Survey (ACS) del 2018 e include i civili non istituzionalizzati che erano impiegati al momento dell'ACS. La tariffa non assicurata ACS include le persone che non erano assicurate al momento in cui hanno partecipato al sondaggio, in contrasto con la tariffa non assicurata del Bureau of Labor Statistics, che include solo le persone che non avevano copertura assicurativa sanitaria in nessun momento dell'anno. Le informazioni sui lavoratori senza copertura assicurativa sanitaria in occupazioni specifiche provengono dai microdati ACS.


Il potere del lavaggio delle mani per prevenire il coronavirus

6 marzo 2020 -- Il consiglio più importante che gli esperti di salute possono dare per aiutarci a stare al sicuro dal COVID-19 è questo: lavarsi le mani.

“In ultima analisi, sono le mani. Le mani sono il pezzo di collegamento", afferma Elizabeth Scott, PhD. Scott co-dirige il Center for Hygiene and Health in Home and Community presso la Simmons University di Boston.

“Non puoi necessariamente controllare ciò che tocchi. Non puoi controllare chi altro l'ha toccato. Ma puoi badare alle tue mani", dice.

Lavarsi le mani, con acqua e sapone, è un'arma molto più potente contro i germi di quanto molti di noi credano.

Scott dice che funziona su due fronti: "La prima cosa che sta succedendo è che stai rimuovendo fisicamente le cose dalle tue mani. Allo stesso tempo, per alcuni agenti, il sapone aprirà effettivamente quell'agente, rompendolo.

I coronavirus, come la versione di quest'anno che ha lasciato 100.000 in tutto il mondo infetti da COVID-19, sono racchiusi in un involucro lipidico, fondamentalmente uno strato di grasso. Il sapone può rompere quel grasso e rendere il virus incapace di infettarti.

La seconda cosa che fa il sapone è meccanica. Rende la pelle scivolosa in modo che con uno sfregamento sufficiente, possiamo staccare i germi e sciacquarli via.

Sembra piuttosto semplice, ma la stragrande maggioranza delle persone non lo fa ancora bene.

Uno studio del 2013 aveva addestrato osservatori a guardare con discrezione più di 3.700 persone lavarsi le mani. Ha scoperto che solo il 5% circa di loro ha seguito tutte le regole. Circa una persona su quattro si è semplicemente bagnata le mani senza usare il sapone: una mossa che i ricercatori di igiene chiamano "splash and dash". Circa uno su 10 non si lava affatto dopo un viaggio in bagno. La mancanza più comune per la maggior parte delle persone era il tempo. Solo il 5% ha trascorso più di 15 secondi a lavarsi, strofinarsi e risciacquarsi le mani.

Scott dice che non è abbastanza buono se stai cercando di evitare di ammalarti.

Con un nuovo virus a piede libero, ora la posta in gioco è più alta. È tempo di portare la tua tecnica al passo con i tempi.

Come? Bene, prima accendi l'acqua. Non importa se fa caldo o freddo.

"Abbiamo fatto ricerche sulla temperatura dell'acqua e quello che abbiamo scoperto è che la temperatura dell'acqua non ha molta importanza in termini di efficacia", afferma Donald Schaffner, PhD, che studia la microbiologia predittiva degli alimenti, il lavaggio delle mani e contaminazione alla Rutgers University di New Brunswick, NJ.

Secondo, insapona. Il sapone aiuta i germi a scivolare via dalla pelle mentre sfreghi le mani.

Se hai il controllo del sapone che stai usando, potresti voler scegliere un liquido o un gel sopra il sapone schiumogeno. Uno studio del 2017 che ha confrontato i saponi liquidi e in schiuma della stessa marca ha scoperto che il lavaggio con la schiuma non ha ridotto significativamente i batteri sulle mani delle persone che erano nello studio, mentre il lavaggio con un sapone liquido lo ha fatto.

Lo studio era piccolo e il primo del suo genere. In genere, agli scienziati piace vedere i risultati della ricerca ripetuti prima di essere accettati come fatti. I partecipanti allo studio si sono lavati solo per 6 secondi. Purtroppo, si tratta del tempo medio che la maggior parte di noi trascorre a lavarsi le mani, ma è inferiore ai 20 secondi raccomandati dal CDC.

Tuttavia, i ricercatori dello studio pensano che i loro risultati abbiano un senso. Poiché la schiuma si lava più rapidamente del sapone in gel, gli utenti hanno maggiori probabilità di schizzare e precipitare dopo una cucchiaiata di schiuma.

"Le persone tendono a lavarsi le mani per un periodo più breve con il sapone in schiuma", afferma Ozlem Equils, MD, presidente di un'organizzazione no profit educativa chiamata MiOra.

E il saponetta? Numerosi studi hanno scoperto che i batteri possono rimanere sulla saponetta che rimane bagnata perché viene utilizzata frequentemente. Ma gli studi che hanno cercato di vedere se questo è un problema mostrano che i batteri non sembrano trasferirsi all'utente successivo. Se la tua barra sembra viscida, sciacquala sotto l'acqua prima di insaponare le mani e cerca di conservarla in modo che si asciughi tra un utilizzo e l'altro.

Se sei in un bagno pubblico e non c'è sapone, strofinare le mani sotto l'acqua fa bene. Uno studio del 2011 condotto da ricercatori della London School of Tropical Hygiene ha scoperto che il lavaggio con la sola acqua riduce i batteri sulle mani a circa un quarto del loro stato di prelavaggio. Il lavaggio con acqua e sapone ha ridotto la conta batterica a circa l'8% rispetto al punto in cui si trovava prima del lavaggio.

La linea di fondo è lavorare con quello che hai. Qualcosa è meglio di niente.

Per quanto tempo dovresti lavarti le mani? Almeno 20 secondi, secondo il CDC. Come probabilmente avrai sentito, è lo stesso tempo necessario per cantare "Tanti auguri a te" due volte. Se sei stanco di quello, Twitter ha alcuni ottimi suggerimenti per gli altri.

Presta attenzione ai punti delle tue mani a cui potresti non pensare sempre.

Gli studi in cui le persone si soffocano le mani con Glo Germ - un prodotto usato per insegnare il corretto lavaggio delle mani che si illumina sotto una luce nera - prima di lavarsi rivelano le aree che le persone tendono a perdere.

“In genere, i punti che le persone mancheranno saranno il dorso delle mani, le persone mancheranno il palmo inferiore. Potresti vedere una certa fluorescenza intorno alle unghie e all'area del letto ungueale, dove le persone in genere non si lavano bene", afferma Schaffner.

Ed ecco qualcosa che è bene sapere: l'intenzione conta. Schaffner afferma che la sua ricerca ha dimostrato che più le persone cercano di migliorare il lavaggio delle mani - più a lungo, strofinando più a fondo - meno è probabile che diffondano la contaminazione intorno a una cucina.

"Gli asciugamani di carta hanno effettivamente un effetto benefico oltre al semplice lavaggio", afferma Schaffner.

Giusto. Strofinare le mani con un tovagliolo di carta rimuove ancora più germi rispetto al semplice lavaggio. Le mani asciutte hanno anche meno probabilità di diffondere la contaminazione rispetto alle mani bagnate.

Ogni quanto devi lavarti? Molto. Il CDC dice di lavarsi le mani:

  • Prima, durante e dopo la preparazione del cibo
  • Prima di mangiare
  • Prima e dopo aver assistito una persona malata
  • Prima e dopo il trattamento di un taglio o di un'altra ferita
  • Dopo essere andata in bagno
  • Dopo aver cambiato i pannolini o aver aiutato un bambino in bagno
  • Dopo essersi soffiati il ​​naso, aver tossito o starnutito
  • Dopo aver toccato un animale o aver toccato cibo per animali o rifiuti di animali domestici
  • Dopo aver maneggiato cibo per animali o snack per animali domestici
  • Dopo aver toccato la spazzatura

Se non puoi lavarti, prendi del disinfettante per le mani. I virus della membrana lipidica come i coronavirus vengono uccisi dal disinfettante per le mani a base di alcol, afferma Scott. Assicurati solo che contenga almeno il 62% di alcol.

Assicurati di usarne abbastanza da coprire tutte le superfici delle tue mani. Strofina fino a quando le tue mani non si sentono asciutte, il che dovrebbe richiedere circa 20 secondi.

Se hai ancora della pelle sulle mani dopo tutto quel lavaggio, cerca di tenerla pulita. Evitare di toccare superfici contaminate. Usa un tovagliolo di carta pulito per aprire le porte del bagno. Disinfetta le superfici sporche che usi ogni giorno, come il touchscreen del telefono e la tastiera del computer.

Fonti

Elizabeth Scott, PhD, co-direttore e professore, Center for Hygiene and Health in Home and Community, Simmons University, Boston.

Donald Schaffner, PhD, illustre professore di scienze alimentari, Rutgers University, New Brunswick, NJ.


Trascrizione: conferenza stampa del 23 novembre

GOVERNATORE HOGAN: Salve. Buon pomeriggio a tutti. Insieme a me oggi ci sono il dirigente della contea di Baltimora Johnny Olszewski, il capo della polizia della contea di Baltimora Melissa Hyatt, il colonnello Jerry Jones, sovrintendente della polizia di stato del Maryland, e Marshall Weston, presidente e amministratore delegato della Restaurant Association of Maryland.

La scorsa settimana ho tenuto una telefonata produttiva con tutte e 24 le nostre giurisdizioni e un'altra con i nostri leader municipali, e continuiamo ad espandere il nostro raggio d'azione e la comunicazione con i funzionari locali in tutto lo stato.

All'inizio di oggi, mi sono appena unito a un'altra teleconferenza con i membri della task force sul coronavirus della Casa Bianca per discutere dei progressi sulla velocità di curvatura delle operazioni e sullo sviluppo e la distribuzione del vaccino. Abbiamo parlato delle sfide che dobbiamo affrontare mentre la nuova ondata di COVID-19 continua a crescere in tutto il paese.

Fortunatamente il Maryland è ancora molto meglio preparato della maggior parte degli stati a resistere a un'impennata, in particolare quando si tratta di test. Sabato abbiamo riportato un nuovo massimo giornaliero di 51.510 test completati. La pietra angolare della nostra strategia di test è stata e continua ad essere i nostri test LabGenomics. Abbiamo utilizzato 394.545 test LabGenomics, inclusi altri 16.530 da venerdì. Abbiamo più di 230 siti di test disponibili in tutto lo stato e la nostra task force per i test COVID-19 continua ad espandere gli orari operativi e ad aggiungere personale nei siti basati sulla comunità per rispondere alla domanda in rapida crescita. Questo aumento esponenziale delle nostre capacità di test mostra una trasmissione diffusa della comunità in ogni angolo del nostro stato. Il Maryland ha avuto 19 giorni consecutivi con oltre 1.000 casi di virus, inclusi 1.658 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Ci sono stati oltre 142.000 nuovi casi negli Stati Uniti ieri, il ventesimo giorno consecutivo in cui i nuovi casi hanno superato la soglia dei 100.000.

Oggi il tasso di positività a 7 giorni del Maryland è del 6,88%. I nostri ricoveri per COVID sono aumentati dell'80% nelle ultime 2 settimane. Ad oggi, 1.276 pazienti COVID sono attualmente ricoverati in Maryland. 289 pazienti sono attualmente in terapia intensiva, che è il livello più alto dal 15 giugno. Anche con gli ulteriori 6.000 posti letto che abbiamo previsto nel nostro piano di emergenza ospedaliera, abbiamo ospedali nel Maryland occidentale che sono già al limite della loro capacità e 29 ospedali nel Maryland che hanno più del 90% della loro capacità. Il Maryland è nella zona rossa per il numero di casi per 100.000 e il nostro tasso medio di casi è salito a 38,3, che è un aumento di quasi il 36% solo nell'ultima settimana.

I ricoveri negli Stati Uniti hanno stabilito un record per il 13° giorno consecutivo con oltre 83.000 e il virus ha ora ucciso 4.293 abitanti del Maryland e oltre 256.000 americani.

Per far fronte ai casi e ai ricoveri in rapida crescita, abbiamo intrapreso nuove azioni aggiuntive per evitare che i nostri ospedali trabocchino e per impedire che altri abitanti del Maryland muoiano. Con i dati di tracciamento dei contatti che mostrano un grande aumento di nuovi casi tra i Marylander che sono stati recentemente esposti mentre cenavano fuori o facevano shopping, la capacità di bar e ristoranti, attività commerciali e altri stabilimenti e strutture è stata riportata alla fase 2, il che significa che la capacità del 50%. E sulla base dei rapporti secondo cui la conformità ai protocolli di salute pubblica diminuisce drasticamente la sera tardi, tutti gli stabilimenti in tutto lo stato in cui vengono serviti cibo e/o alcolici devono chiudere entro le 22:00, ad eccezione dell'asporto e della consegna di cibo e bevande.

Poiché i nostri dati di tracciamento dei contatti continuano a mostrare che le riunioni sono una delle principali cause della diffusione, è stato emesso un avviso di salute pubblica per non sollecitare gruppi di 25 o più persone ed è stato messo in atto un avviso di viaggio. Un sondaggio di AAA ha rilevato che quasi il 90% degli abitanti del Maryland non ha intenzione di viaggiare per la festa del Ringraziamento. Sono state ripristinate le limitazioni relative alle visite agli ospedali e alle case di cura. Rimane in vigore l'ordine di mascheramento in tutto lo stato del Maryland, che richiede che l'uso di maschere o rivestimenti per il viso in qualsiasi struttura pubblica al chiuso, compresi negozi al dettaglio, centri fitness, negozi di alimentari, farmacie, stabilimenti di servizi personali, negli spazi pubblici di tutte le strutture pubbliche e imprese private in tutto lo stato, nonché quando si utilizzano i mezzi pubblici. Le mascherine sono obbligatorie anche in tutte le aree pubbliche all'aperto ogniqualvolta non sia possibile mantenere il distanziamento fisico.

Tutte queste azioni di supporto sono di fondamentale importanza per rallentare la diffusione del virus e combattere questa ondata di COVID. Tuttavia, queste importanti misure di sicurezza e gli ordini di salute pubblica sono efficaci solo se vengono seguiti e applicati. La stragrande maggioranza degli abitanti del Maryland e delle nostre piccole imprese nello stato sta facendo la cosa giusta. E stanno facendo di tutto per tenerci al sicuro e per aiutarci a combattere il virus. Ma con l'insorgere della stanchezza da COVID, alcuni individui e aziende hanno purtroppo iniziato a diventare più lassisti, nella parte peggiore della pandemia. Recentemente la polizia della contea di Anne Arundel ha effettuato più arresti al Cold Stone Creamery a Edgewater, dove i clienti che si rifiutavano di indossare una maschera hanno brutalmente aggredito i dipendenti del negozio. Saranno perseguiti a norma di legge.

So che c'è una crescente frustrazione per il fatto che stiamo ancora combattendo questo virus e molte persone stanno lottando, emotivamente e finanziariamente. Questo sta causando un grande stress per quasi tutti. Ma seguire le direttive sulla salute pubblica è l'unico modo in cui saremo in grado di fermare questo virus, per mantenere il Maryland aperto agli affari, per evitare che i nostri ospedali trabocchino, motivo per cui è assolutamente fondamentale che debbano essere seguiti. Le aziende e gli individui che violano sfacciatamente gli ordini di salute pubblica e si rifiutano di seguire la legge statale non solo stanno volontariamente mettendo in pericolo se stessi, ma anche la loro famiglia, i loro amici e i loro vicini.

Il mercoledì prima del Ringraziamento è spesso una notte in cui i bambini tornano a casa dal college, escono nei bar per bere e socializzare prima di celebrare le vacanze, a volte con i membri più anziani della famiglia. Non posso sottolineare abbastanza quanto sconsiderato sarebbe questo comportamento quest'anno. Il 57% di tutti i reclami registrati in tutto lo stato riguardava problemi di conformità in ristoranti, bar e attività di vendita al dettaglio. Soprattutto ora, è di fondamentale importanza rimanere vigili in questa lotta. Non possiamo lasciare che alcuni cattivi attori rovinino le cose per gli altri che hanno fatto un ottimo lavoro. Non possiamo permetterci di annullare tutti i progressi che abbiamo fatto insieme in questa guerra contro il virus.

Questa mattina ho partecipato alla 17a cerimonia annuale del Maryland Remembers, che rende omaggio a quegli abitanti del Maryland che hanno tragicamente perso la vita per mano di un guidatore ubriaco o drogato. Per quanto tragica sia la guida in stato di ebbrezza, quest'anno sono state uccise molte più persone nel Maryland da COVID-19 che da incidenti stradali e guida in stato di ebbrezza. Oggi annunciamo che oltre ai nostri tradizionali sforzi in tutto lo stato, aumentando le pattuglie di guida in stato di ebbrezza e l'applicazione delle norme prima della festa del Ringraziamento, stiamo anche lanciando un'operazione su larga scala, completa per la conformità, l'istruzione e l'applicazione delle norme. La polizia di stato del Maryland sta espandendo il suo centro di conformità e coordinamento COVID-19 e dispiegando unità di conformità ad alta visibilità in tutto lo stato. Ulteriori agenti statali saranno assegnati in ogni singola contea per lavorare in collaborazione con i leader della contea, i dipartimenti sanitari della contea, i consigli per i liquori, le autorizzazioni per indagare su eventuali segnalazioni di violazioni della legge statale.

A partire dalla vigilia del Ringraziamento, queste unità di conformità ad alta visibilità saranno dettagliate nelle aree popolari del centro, nelle aree di Main Street, in luoghi come Bel Air, Towson, Salisbury, Silver Spring, Baltimore City e in altri luoghi dello stato. Le forze dell'ordine sosterranno le autorità locali con controlli di conformità con l'obiettivo di educare il pubblico sugli ordini, i protocolli e le priorità esistenti per prevenire eventi di super diffusione e per insistere e far rispettare la conformità quando necessario. Il sovrintendente della polizia di stato, il colonnello Jerry Jones, ha contattato tutte le forze dell'ordine statali e locali per mobilitare e unire le forze in questa operazione congiunta al fine di aumentare la visibilità, l'istruzione e l'applicazione di tutte le direttive, gli ordini e le leggi esistenti.

Con effetto immediato, MSDE gestirà una linea telefonica e un indirizzo e-mail 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per supportare i team di conformità locali sul campo per qualsiasi domanda relativa all'applicazione.La polizia di stato del Maryland sta anche aumentando la sua linea di pentole COVID-19 in cui i membri del pubblico possono chiamare per segnalare attività non sicure o violazioni degli ordini di sanità pubblica. Gli abitanti del Maryland che vedono un comportamento illecito sono incoraggiati a segnalarlo chiamando il numero (833) 979-2266 o inviando un'e-mail a [email protected]

Rimaniamo impegnati a sostenere i governi delle contee nell'esecuzione degli ordini e voglio elogiare quelle giurisdizioni che hanno già intensificato i loro sforzi di applicazione. Il dipartimento di polizia ha aumentato il personale e lavorerà in collaborazione con il consiglio dei liquori della contea di Frederick, l'ufficio del maresciallo dei vigili del fuoco dello stato, per condurre controlli di conformità a partire dalla vigilia del Ringraziamento. E voglio ringraziare in particolare gli sforzi del dirigente della contea di Baltimora Johnny Olszewski. Hanno formato una task force di distanziamento sociale di 30 membri per garantire che le aziende siano informate e rispettino il mascheramento e il distanziamento in caso di limiti di capacità. L'unità ha già ispezionato più di 5200 stabilimenti. Questo è un ottimo esempio per altre contee in tutto lo stato e voglio ringraziare te, signor County Executive, e Chief Hyatt per esserti unito a noi qui questo pomeriggio.

L'operazione di maggiore visibilità che stiamo lanciando oggi non riguarda solo l'applicazione delle norme, ma riguarda l'educazione su come mantenere le aziende aperte in sicurezza e istruire il pubblico su come rimanere al sicuro e salvare vite umane.

Alle 17:00 mercoledì, l'agenzia di gestione delle emergenze del Maryland invierà un avviso di emergenza wireless ai telefoni cellulari in tutto lo stato per ricordare ai cittadini del Maryland le misure di prevenzione critiche del COVID-19 e per fornire informazioni sulle azioni delle forze dell'ordine statali e locali. È solo la seconda volta che utilizziamo questo sistema di allerta per tutto il tempo in cui sono stato Governatore. Stiamo anche lanciando una campagna di salute pubblica in tutto lo stato con annunci di servizio pubblico che verranno trasmessi dalla televisione e dalla radio locali per ricordare alla gente del Maryland che mentre combattiamo questo virus da quello che sembra per sempre, e anche se un vaccino è in arrivo In questo modo, tutti noi possiamo fare un'enorme differenza salvavita se facciamo le cose semplici, se continuiamo a indossare le nostre maschere, a lavarci le mani e a mantenere le distanze. Ora più che mai, dobbiamo continuare a fare tutto il necessario per rallentare la diffusione del COVID-19.

E infine, con il Ringraziamento a pochi giorni di distanza, voglio ricordare agli abitanti del Maryland che sia i funzionari federali che quelli statali sconsigliano vivamente i viaggi di vacanza e consigliano che festeggiare è più sicuro se limitato ai membri della tua famiglia. Vogliamo che tutte le nostre famiglie in tutto lo stato si godano le vacanze, ma vogliamo che lo facciano in modo sicuro. Il modo in cui celebriamo quest'anno potrebbe essere diverso, ma abbiamo ancora così tanto di cui essere grati. Ringrazio i medici, gli infermieri, i primi soccorritori e tutti i nostri eroi sanitari in prima linea che hanno lavorato 24 ore su 24, giorno dopo giorno, con poco sonno per tenere a bada questo virus e salvare vite. Sono grato ai nostri scienziati che stanno lavorando instancabilmente su vaccini e terapie innovative. E soprattutto sono grato per la continua forza e resilienza della gente del nostro grande stato, le migliaia di abitanti del Maryland che hanno fatto sacrifici per proteggersi a vicenda, che donano cibo alle banche alimentari locali, controllano i loro vicini, sostenendo i loro ristoranti locali preferiti ordinando da asporto e consegna a domicilio e sostenendosi a vicenda in questo momento difficile. Grazie per essere stati uniti in questa lotta e per essere rimasti nel Maryland Strong.

In questo momento lo consegnerò all'esecutivo della contea per discutere della task force sul distanziamento sociale e dei suoi maggiori sforzi in materia di istruzione e applicazione nella contea di Baltimora.

JOHNNY OLSZEWSKI: Grazie, governatore, e buon pomeriggio. È davvero un onore essere qui con voi, governatore Hogan, sovrintendente Jones e Marshall Weston dell'associazione dei ristoranti del Maryland. Sono anche lieto di essere qui accanto al capo della polizia della contea di Baltimora Melissa Hyatt, che è la migliore dello stato del Maryland.

Governatore, la ringrazio per i 3 milioni di dollari di fondi per lo sfratto che ha annunciato stamattina. Sono orgoglioso che il nostro personale nella contea di Baltimora abbia messo a punto un programma significativo che aiuta a garantire che i nostri residenti evitino di perdere le loro case a causa dello sfratto. Il supporto che ci hai fornito contribuirà notevolmente a rafforzare questi sforzi.

Oggi mi unisco qui al governatore Hogan perché voglio che i nostri residenti ci ascoltino forte e chiaro: la situazione è terribile. I casi della contea di Baltimora sono saliti alle stelle, più che quadruplicati nell'ultimo mese. Negli ultimi 19 giorni consecutivi, abbiamo registrato casi record ogni singolo giorno. Ora abbiamo più ricoveri COVID di quanti ne abbiamo avuti in qualsiasi momento durante la pandemia. Nell'ultimo mese, il nostro tasso di positività è aumentato di oltre il 185%.

Ma i problemi della contea di Baltimora non sono esclusivi della nostra giurisdizione. Vediamo le stesse tendenze in tutto lo stato, dal Maryland occidentale alla costa orientale e ovunque nel mezzo. La scienza ci dice che siamo di fronte a un doppio smacco. Non solo trascorriamo più tempo in casa, ma abbiamo anche maggiori probabilità di contrarre il virus lì. Ciò significa che ora più che mai, il Governatore ha ragione: dobbiamo prendere sul serio questo virus.

So che molti dei nostri residenti si sono accovacciati, hanno evitato i grandi raduni, hanno indossato le loro maschere. Quegli individui, dico grazie. Si prega di continuare a rimanere vigili. Continua a fare le cose per tenerti al sicuro. Tieni al sicuro i tuoi cari. Tieni al sicuro i perfetti sconosciuti. Soprattutto quando entriamo in questa stagione delle vacanze, queste azioni coraggiose sono necessarie ora più che mai.

A quei residenti che sono stati scettici, che hanno ignorato le linee guida per la salute e la sicurezza, che non pensano che valga la pena prenderlo sul serio, chiedo di ascoltarci: Esattamente una settimana fa, la contea di Baltimora e lo stato del Maryland hanno perso Lisa Alvi a questo terribile virus. Non è la nostra ultima statistica. Era la moglie di Spencer e la madre di Colin. Aveva 49 anni. Si era laureata in Virginia Tech, vicepresidente di Whiting-Turner e pilastro della sua comunità, servendo come capo tana per il branco di Cub Scout di suo figlio ed è stata coinvolta in molti consigli e organizzazioni professionali, incluso il suo lavoro con il Fort Alleanza di Meade per aiutare le famiglie militari con il centro di resilienza del forte. Dopo aver combattuto e sconfitto il cancro al seno nell'ultimo anno, ha ceduto rapidamente a una combinazione mortale di polmonite e COVID.

Questo fine settimana ho avuto l'occasione di parlare con le persone che l'hanno conosciuta meglio e che l'hanno amata più profondamente. Il vuoto che si lascia dietro, proprio come il vuoto che lasciano tutti quelli che abbiamo perso, è stato immenso.

Per coloro che hanno scelto di non prendere sul serio questo virus, mettetevi nei panni di Spencer e di Colin. Interverresti e faresti la cosa giusta per i tuoi cari se le loro vite fossero in pericolo? Perché le loro vite sono in gioco.

Per sconfiggere questo virus è necessario che tutti noi facciamo la nostra parte. E la contea di Baltimora ha costruito una solida infrastruttura di applicazione per garantire che gli ordini statali e locali siano pienamente applicati. Ad oggi la nostra task force sul distanziamento sociale sotto la guida del nostro direttore Marcus Johnson ha condotto oltre 7.000 ispezioni nel corso di questa pandemia. Alcuni di loro in risposta alle lamentele. Altri proattivi. Hanno riscontrato più di 300 violazioni e fino ad oggi ci sono state 23 udienze davanti alla nostra commissione per i liquori e altre 7 sono ancora in programma.

Dedichiamo molto tempo all'istruzione e alla divulgazione, inclusa la collaborazione di questa settimana tra la polizia di stato del Maryland e la polizia della contea di Baltimora. Citiamo anche operatori che ignorano le regole. Abbiamo emesso sanzioni. Abbiamo chiuso attività che sfidano le linee guida sulla salute pubblica intese a proteggere le persone. E continueremo a farlo. Continueremo a utilizzare la piena autorità concessaci dagli ordini esecutivi del governatore Hogan per proteggere i nostri residenti. Nelle ultime settimane abbiamo intensificato i nostri sforzi, assumendo più personale ed estendendo i nostri orari di apertura. Queste regole sono in atto per salvare vite umane. Se vieni scoperto a violarli, sarai ritenuto responsabile. Non permetteremo che un comportamento sconsiderato continui senza conseguenze. Questa è una questione di vita o di morte. Se troppe persone non rispettano le regole, non ci resta altra scelta che intraprendere ulteriori azioni per ridurre la diffusione di questo virus. Capisco che le nostre piccole imprese stanno lottando, ma come leader eletti, la nostra priorità numero uno rimane la salute e la vita dei nostri residenti. Faremo tutto il necessario per dimostrare la trasmissione di questo virus.

Allo stesso tempo, come ha già sentito dire dal Governatore, i nostri partner federali devono farsi avanti. Lo stimolo precedente era significativo e aveva contribuito a salvare molte famiglie e piccole imprese nei primi mesi di questa pandemia. Ma quei flussi di finanziamento si stanno esaurendo, lasciando dei buchi nella rete di sicurezza di cui la nostra gente ha disperatamente bisogno. Il Congresso deve agire per sostenere gli stati, i governi locali, le imprese e le comunità mentre continuiamo a combattere questa pandemia. Senza di essa, e senza che gli abitanti del Maryland seguano gli ordini statali e locali, affrontiamo davvero un inverno lungo e buio. Uno con un numero crescente di casi, ricoveri e decessi, insieme a una significativa ricaduta economica e una ripresa lenta e dolorosa. Questo, come ha detto il Governatore, è un momento in cui ci si confronta con tutte le mani. Scegliamo di unirci oggi. Questo Ringraziamento, salta aeroporti affollati e aerei pieni. Salta gli abbracci. Salta gli abbracci e le grandi riunioni di famiglia ora in modo da poterli avere entrambi per gli anni a venire. Non riunirsi in grandi gruppi. Visita con amici e familiari virtualmente anziché di persona. E per favore, per l'amor di Dio, indossa la tua maschera.

La fine di questa pandemia sta arrivando e questo dovrebbe motivare ancora di più tutti noi a salvare vite umane lungo la strada facendo la nostra parte.

GOVERNATORE HOGAN: Grazie mille, signor dirigente della contea. Grazie per tutto quello che stai facendo e grazie per esserti unito a noi qui oggi.

Il mese scorso abbiamo raddoppiato il nostro investimento di aiuti statali a 500 milioni di dollari per finanziare una combinazione di nuovi programmi di aiuto alle piccole imprese per proteggere i posti di lavoro e per espandere i nostri programmi di successo esistenti al fine di fornire immediatamente un ulteriore aiuto disperato alle imprese e ai loro dipendenti che sono più in bisogno, compresi i ristoranti, che sono stati particolarmente colpiti. E abbiamo incluso altri 50 milioni di dollari in aiuti diretti specifici per i ristoranti, che lo stato sta distribuendo attraverso i nostri partner del governo della contea.

In primavera abbiamo intrapreso un'azione in tutto lo stato per rendere più facile per i ristoranti adattare le loro operazioni ai servizi di asporto e consegna, inclusa la vendita e la consegna fuori sede di alcolici. E mentre affrontiamo questa ondata autunnale del virus, voglio incoraggiare ancora una volta fortemente i Marylanders a sostenere i loro ristoranti locali.

Detto questo, lo consegnerò a Marshall Weston, che è il presidente e amministratore delegato della Restaurant Association of Maryland. Voglio ringraziare l'associazione per tutti i loro sforzi lavorando in collaborazione con noi e ringraziare te, Marshall, per il tuo servizio al nostro gruppo di consulenza sui ristoranti, che ha fornito indicazioni e input specifici del settore per aiutarci a mantenere aperti i nostri ristoranti in sicurezza e operando durante questa pandemia.

MARSHALL WESTON: Grazie, governatore.

I ristoranti del Maryland apprezzano che tu capisca quanto siano importanti per ogni comunità. E anche la tua disponibilità ad ascoltare le preoccupazioni come uno dei migliori datori di lavoro del settore privato nello stato del Maryland. I ristoranti forniscono un servizio essenziale e sono la spina dorsale di ogni comunità. Si dedicano ai propri dipendenti offrendo primi lavori e carriere con opportunità di avanzamento. Sono dedicati ai loro clienti fornendo opzioni di progettazione e servizi eccezionali. E si dedicano alle loro comunità e quartieri sostenendo enti di beneficenza locali, squadre sportive giovanili ed eventi di quartiere. Nessun quartiere è completo senza i ristoranti che li accomunano. Ecco perché è così importante per gli abitanti del Maryland supportare ristoranti, bar e tutte le piccole imprese durante le vacanze. Ora più che mai queste attività non possono essere date per scontate. Abbiamo bisogno che tutti noi facciamo un passo avanti e acquistiamo da loro nelle prossime settimane.

I ristoranti continuano a essere pronti a fornire uno spazio sicuro e regolamentato in cui le persone possono incontrarsi con gli amici e godersi un pasto durante le vacanze. Speriamo che tutti facciano la loro parte per aiutare a ridurre la diffusione di COVID in modo che ristoranti, bar e altre attività possano rimanere aperti e le restrizioni vengano presto revocate. Dobbiamo continuare tutti a indossare la mascherina, mantenere le distanze sociali, lavarci le mani e rispettare le restrizioni imposte alle imprese. I dipendenti stanno facendo del loro meglio per garantire un'esperienza culinaria sicura. E con tutti che lavorano insieme, rimarremo aperti e pronti a servire.

So che siamo tutti dispersi e stiamo aspettando il giorno in cui potremo darvi il bentornato in una sala da pranzo gremita, per vedere il nostro cameriere o barista preferito senza maschera, per andare in un bar vivace con gli amici e partecipare a un grande e vivace ricevimento di nozze senza queste restrizioni. Ma fino a quel momento, dobbiamo tutti assumerci la responsabilità personale di fare ciò che è necessario per fermare la diffusione del COVID. Non solo per garantire la sicurezza di tutti, ma anche per mantenere aperti al lavoro i nostri dipendenti e le attività che amiamo in ogni comunità.

GOVERNATORE HOGAN: Grazie. Con ciò, saremo lieti di rispondere ad alcune domande.

È più che benvenuto nell'adottare qualsiasi approccio voglia adottare. Stiamo facendo i passi che riteniamo necessari.

In un certo senso siamo in condizioni peggiori in quanto il picco della curva è più alto di quanto non fosse in qualche modo rispetto alla molla. Il nostro tasso di positività, il nostro tasso di ospedalizzazione. Ora abbiamo una comprensione molto migliore del virus. Stiamo mantenendo le persone in vita. Stiamo salvando le persone. Non ne stiamo perdendo così tanti. Le persone non muoiono allo stesso ritmo. E le terapie sono migliori. Ci stiamo avvicinando ai vaccini. Quindi sono fiducioso per un aspetto, ma questa è roba molto spaventosa. Voglio dire, questo è davvero all'inizio della primavera, tutti, sai, erano semplicemente scioccati dalla novità e stavamo facendo annunci in cui abbiamo avuto una morte. E abbiamo avuto una dozzina di persone infettate ed è stata una grande notizia. Ora sembrano insensibili al fatto che perdiamo, sai, 15, 18, 24, 25 persone al giorno. E a loro non sembra importare così tanto. Ma è un problema molto serio e continueremo a chiedere a tutti di prenderlo sul serio. Più lo prendiamo sul serio, più velocemente saremo in grado di tenerlo sotto controllo.

So che il sovrintendente aveva contattato non solo ogni capo della polizia di contea e sceriffo, ma anche tutti i dipartimenti di polizia municipale. Non è nemmeno solo la polizia. La loro grande task force, sai, stavo guardando le notizie e dicendo quanto fossi impressionato. Stavano portando persone dei vigili del fuoco per uscire e parlare con le imprese di essere al sicuro. Ho menzionato le licenze, i consigli per i liquori, chiunque possiamo aiutarci. Siamo fiduciosi che tutte le contee parteciperanno in un modo o nell'altro. Invieremo la polizia in ogni singola contea.

Sì, quindi siamo appena stati informati. Diversi membri del team ci hanno fornito le ultime notizie su dove si trovavano con il vaccino. Sono ancora fiduciosi e non mi citano perché non posso garantire che queste date verranno fissate, ma sperano davvero che entro la fine dell'anno, quindi il mese prossimo qualche volta, e/o al più tardi all'inizio del prossimo anno, che inizieremo ad avere vaccini disponibili. Non ci siamo impegnati su quanti, quale sarà la produzione, quanto otterrà ogni stato. Abbiamo un piano approvato che abbiamo presentato che parla della priorità dei nostri più vulnerabili, i nostri operatori sanitari e quelli nelle case di cura. Ma non sappiamo esattamente quanti o quando. Sappiamo solo che daremo la priorità alle persone che ne hanno più bisogno.

Ascolta, la storia del Washington Post era fondamentalmente un rigurgito di tutte le altre storie di cui abbiamo sentito parlare per 6 mesi. Non abbiamo avuto un solo problema con un singolo kit di test LabGenomics. Abbiamo avuto enormi problemi con la capacità del laboratorio, con l'acquisizione di reagenti e soluzioni di test e tamponi, abbiamo dovuto utilizzare il Defense Production Act. Originariamente l'autorizzazione di emergenza della FDA è cambiata. Le metriche erano leggermente diverse. I test andavano bene, ma la FDA ha cambiato le regole, quindi abbiamo immediatamente chiesto all'azienda di aggiornare per un test ancora più veloce che soddisfacesse le linee guida della FDA e li abbiamo usati con successo negli ultimi 6 mesi e saremo lieti di utilizzare ogni singolo. Non abbiamo mai avuto problemi con un kit di test. Abbiamo avuto tutti i tipi di sfide nei test, ma questo è stato il momento clou di una storia di successo qui nel Maryland.

Ho fiducia. Il nostro sistema ha funzionato bene per duecento anni. Avremo una transizione pacifica del potere. Sai, Joe Biden sarà il prossimo presidente. È il presidente eletto. Presterà giuramento il 20 gennaio.

Quello che accadrà tra ora e allora, credo che ci sarà una continua pressione crescente sul Presidente affinché prenda la decisione giusta. La mia più grande preoccupazione quando togli tutta la politica e tutti i giri sui social media, è che siamo nel mezzo di una crisi mortale, dove sono morti 260.000 americani. E stiamo per raggiungere il picco peggiore. E l'amministrazione entrante non sta nemmeno parlando o ricevendo alcuna informazione dall'amministrazione uscente, e questa è davvero una situazione spaventosa.

Pensavo che la domanda fosse qualcosa su ciò che George Washington ha detto su Twitter.

Davvero, il simbolismo di George Washington non era qualcosa a cui pensavamo, ma se ricordi al culmine del virus, tenevamo le nostre conferenze stampa all'aperto, e poi le tenevamo dentro questa stanza che ha molta più aria e possiamo essere molto più sparpagliati, motivo per cui abbiamo una telecamera anziché 8-10, motivo per cui tutti sono sparsi e abbiamo un numero limitato. Ma abbiamo appena pensato che ora che il virus è peggio, seguiremo i nostri stessi consigli e aiuteremo le persone ad essere socialmente distanziate e ad ottenere la qualità dell'aria.

Preferirei non parlare in pubblico di conversazioni private che potrei avere con gli amici, ma penso che il vicepresidente sia abbastanza consapevole della mia posizione.

È un po' come dire che ho il diritto costituzionale di guidare ubriaco. Ho il diritto costituzionale di non indossare la cintura di sicurezza o di urlare “al fuoco!” in un cinema affollato o di non rispettare il limite di velocità. Sai, stiamo parlando di un quarto di milione di persone che stanno già morendo. Più che la guerra di Corea, la guerra del Golfo e la guerra del Vietnam insieme.Quale parte non capisci? Non esiste alcun diritto costituzionale di andare in giro senza maschera. L'abbiamo fatto nel 1918. Non so perché non possiamo farlo ora.

Sì, è una sfida interessante, ma è positivo che abbiamo più vaccini concorrenti che stanno arrivando tutti al traguardo. Quindi, poiché nessuna azienda avrà la capacità di produrre in tutto il mondo alla capacità di cui abbiamo bisogno, quindi avere tre aziende potenzialmente grandi a questo punto che possono tutte eliminarlo. Ma è un po' più complicato e lo abbiamo preso in considerazione con la nostra pianificazione e le discussioni con i nostri leader statali, il Dipartimento della sanità e il governo federale, su alcuni devono essere a temperature estremamente fredde, gli altri no, quindi stiamo fornendo entrambi. In alcuni casi devi ottenere due vaccini, devi tenere traccia di tutte quelle informazioni per assicurarti che ottengano quello giusto e chi è stato vaccinato con quale vaccino. Quindi è complicato. Ma la buona notizia è che avremo vaccini disponibili.

GOVERNATORE HOGAN: Abbiamo capacità di celle frigorifere, capacità di ghiaccio secco e nuovi contratti per gli appalti di emergenza, quindi siamo assolutamente pronti nel momento in cui riceviamo i nostri kit di test.


I ristoratori dell'Oregon combattono la nuova regola statale che vieta il contatto a mani nude con il cibo

Visualizza a schermo intero Alysha Beck/The Oregonian Rodolpho Mendez prepara i tacos al Por Que No? Una nuova regola vieterebbe ai gestori di alimenti in tutto lo stato di toccare il cibo pronto a mani nude.

I ristoratori e gli chef dell'Oregon hanno recentemente ottenuto una piccola vittoria, ritardando di diversi mesi una nuova regola statale che potrebbe rendere più costosi i pasti fuori, creare sprechi e, nonostante le sue buone intenzioni, fare poco per proteggere la salute pubblica.

, inizialmente previsto per domenica, richiederebbe ai cuochi di indossare guanti o comunque di evitare di toccare il cibo a mani nude. Ma i proprietari dei ristoranti hanno sostenuto che il requisito non si dimostrerà più sicuro delle attuali rigorose pratiche di lavaggio delle mani dello stato, e la scienza sembra confermarle.

"L'idea che l'uso di guanti di gomma impedisca alle persone di ammalarsi è ridicola", ha detto

, chef e proprietario di ristoranti Pok Pok a Portland e New York. Le sue sedi di New York sono già conformi alla regola del contatto a mani nude di quello stato.

Per condividere la tua opinione o saperne di più sul nuovo codice alimentare, contatta l'Oregon Health Authority.

All'attenzione di: Dave Martin, 800 N.E. Oregon St., Suite 640, Portland, OR 97232

"Per essere sicuro, ogni volta che tocchi qualcosa, devi toglierti i guanti, lavarti le mani e indossare guanti nuovi", ha detto Ricker.

hanno concluso lo stesso: Controintuitivamente, indossare i guanti fa poco per prevenire la diffusione di batteri rispetto a un efficace lavaggio delle mani.

È stato scoperto che indossare i guanti riduce il numero di volte in cui le persone si lavano le mani, mentre le condizioni calde e umide creano una serra per la crescita dei batteri.

che ha analizzato le tortillas grigliate ha trovato più stafilococco, coliformi e altri batteri nocivi sui campioni preparati dai lavoratori che indossano i guanti.

"I guanti portano a una sensazione di giubbotto antiproiettile", ha detto

, proprietario del ristorante messicano Por Que No? e tra i ristoratori che guidano l'accusa contro la nuova regola. "I cuochi pensano, 'Ho un guanto addosso. Non ho bisogno di lavarmi le mani.'"

Eric Pippert, un manager con il

, ha affermato che la misura è stata creata per prevenire la diffusione del norovirus, la causa più comune di intossicazione alimentare. Si diffonde spesso attraverso il lavaggio improprio delle mani da parte dei dipendenti dopo aver usato il bagno.

I guanti non sono infallibili, ha detto Pippert, "ma fanno molto per prevenire la contaminazione fecale del cibo".

Jeff Lineberry, direttore esecutivo del

, che formula raccomandazioni sulla salute alimentare al governo federale

, concorda, ma ha detto che ci sono altri modi per gestire il problema.

Impedisce la diffusione del norovirus, la causa più comune di intossicazione alimentare, spesso causata da un lavaggio delle mani inadeguato

È più sicuro nei casi in cui i dipendenti non seguono le normative sul lavaggio delle mani

Per le catene di ristoranti, semplifica la formazione dei dipendenti secondo gli standard adottati da più di 40 stati

I ricercatori hanno scoperto che i lavoratori del settore alimentare hanno meno probabilità di seguire le linee guida per il lavaggio delle mani mentre indossano i guanti e che l'ambiente caldo e umido all'interno dei guanti può favorire la crescita batterica

I guanti scartati aggiungono rifiuti alle discariche

I proprietari di ristoranti dell'Oregon affermano che il costo dei guanti è un onere finanziario

"È difficile imporre un lavaggio efficace delle mani", ha affermato Lineberry. "Una barriera assoluta è meglio: carta velina, pinze, i guanti non sono l'unico modo per evitare il contatto a mani nude."

In risposta a coloro che favoriscono il lavaggio delle mani, Pippert indica un sondaggio dell'autorità sanitaria del 2003 in cui gli ispettori dei ristoranti hanno riscontrato almeno una violazione del lavaggio delle mani in quasi i due terzi dei ristoranti dell'Oregon.

"Chiunque ti dice che lavarsi le mani è dannatamente bravo, beh, sì, tranne quando non lo fai", ha detto.

Ma i proprietari di ristoranti sostengono che da allora il lavaggio delle mani è stato praticato nei cuochi in tutto lo stato. E sostengono che la regola - che riguarderà panetterie e bar, ristoranti raffinati e carrelli alimentari - renderebbe obbligatori i guanti per molte attività, creando nuovi grattacapi e nuovi costi in un'attività notoriamente a basso margine. E quei costi aggiuntivi potrebbero finire per essere trasferiti ai clienti.

Nello stato di Washington, dove è stata applicata una regola simile, il ristoratore Brad Root ha affermato che tra le sue due attività di Vancouver, Roots e 360 ​​Pizzeria, spende più di $ 2.000 all'anno in guanti.

"Influisce sui tuoi profitti", ha detto. "Non ci sono dubbi al riguardo"

A McMinnville, Steve Allen di

ha raccolto più di 200 firme per protestare contro la norma proposta prima di partecipare a un'audizione sul nuovo codice sanitario a maggio.

"Non si può negare che sia un inconveniente", ha detto Allen. "Dì che stai tagliando la carne, e c'è del sangue sul bancone, e lo tocchi accidentalmente. Con le tue mani, puoi sentirlo. Con i guanti non puoi.

"Non si tratta davvero di affrontare il problema che stanno cercando di affrontare. Il corretto lavaggio delle mani e l'educazione all'igiene sono il modo comprovato per fermare batteri e virus."

Visualizza a schermo intero Alysha Beck/The Oregonian Reagisce: Por Que No? Bryan Steelman di taqueria è tra i ristoratori contrari alla nuova regola.

A Portland, Steelman e altri chef e proprietari di ristoranti contrari alla regola hanno inviato esplosioni di e-mail, creato una pagina Facebook e scritto a legislatori statali e membri del Congresso.

ha detto al suo ufficio di esaminare il problema e ha scoperto che la ricerca sull'uso dei guanti era mista. Di recente ha chiesto un'estensione di 60 giorni del periodo di commento pubblico sulla misura - una norma amministrativa vincolante imposta dall'autorità sanitaria - osservando che l'udienza sulla modifica si è tenuta a mezzogiorno di venerdì, un momento intenso per molti chef. Il suo ufficio ha anche pensato di lavorare per ribaltare il cambiamento nella legislatura.

"Pensiamo che questo sia un problema di tale portata che le piccole imprese hanno bisogno di far sentire la loro voce a sufficienza", ha affermato Shields. "Un periodo di tempo aggiuntivo per i commenti ti aiuterà a farlo."

La scorsa settimana, l'autorità sanitaria ha deciso di rinviare l'attuazione della norma. Prevede di tenere un'altra udienza ad agosto.

La misura fa parte di una serie di nuove regole (vedi barra laterale), che includono l'ammissione dei cani nei patii dei ristoranti e l'aggiunta di avvisi obbligatori ai consumatori per cibi crudi o poco cotti, tutte progettate per mettere l'Oregon in linea con il


Guarda il video: Canzone da cantare per LAVARSI LE MANI WGF (Novembre 2021).