Nuove ricette

New Orleans Roadfood Festival: 23-25 ​​marzo

New Orleans Roadfood Festival: 23-25 ​​marzo

Celebrando la gloria dei ristoranti lungo la strada, questo festival serve di tutto, dai po'boys ai "hots" rossi e bianchi

L'elenco dei cibi in offerta al Festival del cibo da strada di New Orleans da solo è sufficiente per far desiderare a chiunque di iniziare una pulizia del succo: non c'è nulla di intentato quando si tratta di celebrare i sapori del sud e creolo in questo festival. Ristoranti dal Texas a New York e dalla Louisiana all'Arizona si uniscono per servire piatti appetitosi come po'boys di granchio dal guscio morbido, ostriche alla griglia, sandwich di maiale sfilacciato, banane Foster, panini al formaggio grigliato con palline di boudin e tartarughe pecan al festival affamato - frequentatori.

Il festival definisce il cibo da strada come "grandi pasti regionali lungo le autostrade, nelle piccole città e nei quartieri cittadini"; fondamentalmente i piatti da strada sono tutti i piaceri colpevoli e i ricordi salati dei viaggi su strada da una costa all'altra. E ciò che è iniziato nel 2000 è diventato una destinazione popolare per i festival gastronomici: con così tanti ristoranti da così tanti punti sulla mappa, è facile capire perché. Louie Mueller Barbecue a Taylor, in Texas, quest'anno porterà il loro petto di manzo, mentre Dunbar's da lì a New Orleans offrirà il loro pesce gatto fritto, Big Daddy's Hotwater Cornbread (dall'Arizona) sta portando il loro pane di mais fritto e sta arrivando Frozen Custard di Abbott tutto il tragitto da Rochester, NY

Pochi festival gastronomici sarebbero completi senza un concorso gastronomico e il Roadfood Festival non delude. Essendo New Orleans, stanno ospitando un concorso per mangiare il bignè con i membri dei vigili del fuoco di New Orleans in competizione per il titolo e il campione del mondo Beignet Eating Belt.


Preparati a mangiare

Se mai ci fosse un mese per i fanatici del cibo, sarebbe aprile. Mentre la Pasqua e la Pasqua offrono cibi speciali, abbiamo anche il French Quarter Fest, il Jazz Fest, il Strawberry Fest, il Catfish Fest, l'Etouffee Festival e il Cajun Hot Sauce Festival. A fare notizia sono anche gli chef che spuntano in nuove location, le recenti aperture di ristoranti, una fresca sagra e, come sempre, un po' di innocuo gossip.

NUOVA FESTA DEL CIBO
Il Louisiana Roadfood Festivalcelebrerò la diversità culinaria del nostro grande stato. Il Roadfood Fest, che si tiene il primo fine settimana del mese tra i 300 ei 600 isolati di Royal Street, ospiterà 16 ristoranti che propongono i piatti preferiti di tutto lo stato. I punti salienti del cibo degni di nota includono torte di carne e gamberi da Lasyone's Meat Pie Restaurant Salsiccia creola piccante da Vaucresson gamberi e grana da Ristorante Joe's Dreyfus Store barbecue da Pull My Pork BBQ e frutti di mare e roast beef di 12 ore, cochon de lait e cracklin d'anatra di Boucherie. Sabato mattina alle 11, l'Annual Oyster Jubilee su Bourbon Street creerà il Po-boy più lungo del mondo (311 Bourbon St.) e collegherà i due festival mentre si estende da Bourbon a Royal Street.

MANGI SACRO
La Pasqua inizia al tramonto dell'8 aprile. Per i successivi sette giorni, gli osservatori si astengono da qualsiasi cibo che contenga lievito (e quindi fermenta o lievita), inclusi orzo, frumento, segale, avena e farro. Il matzoh è un pane azzimo fatto con farina e acqua. Si impasta e si inforna in meno di diciotto minuti, il che significa che non avviene alcuna lievitazione. Come cibo ufficiale della Pasqua ebraica, il pane azzimo viene consumato al posto del pane per tutta la settimana. Dai un'occhiata alle deliziose varietà di matzoh disponibili nei negozi di alimentari di tutta la città e assicurati che il prodotto sia contrassegnato come "Kosher for Pesach".

Il 9 aprile è il Giovedì Santo, e questo significa Gumbo Z'Herbes della signora Chase a Ristorante Dooky Chase. Il gumbo pot sarà riempito con un numero dispari di verdure (almeno sette, comprese le cime di barbabietola, peperone, carote, ecc.) e molta carne (salsiccia, prosciutto, petto, stufato). Molte persone saranno lì per prendere la loro ciotola. Prenota un posto o pianifica di metterti in fila.

La domenica di Pasqua è il 12 aprile e per molti questo significa una visita del coniglietto pasquale. Questo anno, cerca i cestini pieni delle ultime aggiunte di Elmer: Dark Chocolate Heavenly Hash e Gold Brick Eggs. Elmer's è la più antica azienda di cioccolato a conduzione familiare negli Stati Uniti e poiché Gold Bricks e Heavenly Hash sono disponibili solo durante la stagione di Pasqua, potresti voler fare scorta.

PERSO E TROVATO
James Leeming, l'ex chef di Dick e Jenny's, si è presentato brillantemente a Fuel Coffee House. Il punto caratteristico su Magazine è una gemma nascosta per un caffè fantastico, un ambiente sobrio e la connessione Wi-Fi gratuita. Ora vanta eccezionali piatti per colazione, pranzo e brunch come torte di mais jalapeño condite con maiale sfilacciato, uova in camicia e salsa olandese o waffle grassi in stile belga condite con mele cotte delicatamente, salsiccia affumicata affettata, metà di noci pecan e una miscela profonda e scura di Steen's Cane Sciroppo e Melassa.

Chris Debarr, l'amato chef responsabile di aver piantato saldamente il Delachaise sulla mappa del cibo, ha aperto il suo posto su Exchange Alley, chiamato the Dea Verde, così chiamato per il condimento per insalata cremoso e piccante del defunto Warren LeRuth e "per gusti freschi, poteri mistici". Aspettati che Debarr spinga la busta del sapore in modi spettacolari e intriganti.

Aurora e LeRoy Bautista di Fare rifornimento hanno lasciato New Orleans, ma il ritmo continua nello spazio chic e moderno di Hampson Street nel Riverbend. Nuovi chef in residenza, sia per la cucina che per la pasticceria, servizio sette giorni su sette e delivery. E, nel caso foste preoccupati, quelle granulosità geniali sono ancora sorprendenti come sempre, solo che ora sono aumentate con una scelta di sette condimenti, o del tutto assenti, salvo una salutare spruzzata di Crystal Hot Sauce.

Dominique Macquet e Guillermo Peters si sono uniti per offrire una cena unica nello spazio che era una volta Taqueros Y Coyoacan poi Fermati 9. I posti a sedere durano tre ore dalle 18:30 alle 21:00, con prenotazione obbligatoria. La prima cena si è tenuta il mese scorso. Una rivisitazione moderna della cucina di entrambi gli chef: coloniale di Città del Messico e fresca dell'Oceano Indiano. I prezzi erano un po' alti, con antipasti in media $ 31, ed era solo contanti o assegno. Interessante, no?

BLOG DI NOTE
I fan di tutte le cose locali si rallegreranno del blog settimanale di NewOrleans.com chiamato Cooking With Honey & Sugarboy. Mr. Frank e Miss Luel (a.k.a. "Miss Lou") condividono le loro storie e ricette della vecchia New Orleans. Questo è un custode! Ho stampato le ricette settimanali e di recente ho preparato il pane con salsiccia e i sottaceti dolci di Miss Lou. Favoloso!

Lo chef Justin Devillier di La Petite Grocery ha il suo blog (www.justindevillier.com), che viene aggiornato con una certa regolarità… per uno chef, insomma. In una voce di marzo, Justin ci informa su cosa sta cucinando, cosa ha in programma di cucinare e roba da cocktail, incluso questo vago riferimento a "una signora molto simpatica vicino all'ippodromo che vende tutti i tipi di erbe come l'assenzio (famoso per l'assenzio) , gienziano e quassia, che sono tutti ottimi antipasti amari”. Dai, Justin, sii un po' più specifico! Forse gli spremerò i soldi fuoriVer un paio di cocktail che incorporano il suo gin infuso di zenzero.

Infine, un altro aggiornamento sullo chef Aaron Burgau (di Patois): Al momento della stampa, il pool "Aaron urla molto" stava andando forte. Per la Quaresima, Aaron ha rinunciato a urlare contro il suo staff, ma c'è un pool su quando non sarà più "padrone del suo dominio". Anche se ha urlato contro qualcuno l'11 marzo, nessuno ha comprato quel quadrato e Aaron è stato incaricato di aggiungere la metà dei dollari del pool esistente nel piatto. È ancora in corso, e sì, ho comprato due quadrati.

B-DAY BUBBLY
Visitare Whisky Blu, l'elegante lounge del W Hotel a Poydras durante il tuo mese di nascita e goditi una bottiglia di champagne della casa in omaggio! Le prenotazioni per la lounge sono incoraggiate, quindi chiama in anticipo.


Preparati a mangiare

Se mai ci fosse un mese per i fanatici del cibo, sarebbe aprile. Mentre la Pasqua e la Pasqua offrono cibi speciali, abbiamo anche il French Quarter Fest, il Jazz Fest, il Strawberry Fest, il Catfish Fest, l'Etouffee Festival e il Cajun Hot Sauce Festival. A fare notizia sono anche gli chef che spuntano in nuove location, le recenti aperture di ristoranti, una fresca sagra e, come sempre, un po' di innocuo gossip.

NUOVA FESTA DEL CIBO
Il Louisiana Roadfood Festivalcelebrerò la diversità culinaria del nostro grande stato. Tenutosi il primo fine settimana del mese negli isolati da 300 a 600 di Royal Street, il Roadfood Fest avrà 16 ristoranti che preparano i piatti preferiti da tutto lo stato. I punti salienti del cibo degni di nota includono torte di carne e gamberi da Lasyone's Meat Pie Restaurant Salsiccia creola piccante da Vaucresson gamberi e grana da Ristorante Joe's Dreyfus Store barbecue da Pull My Pork BBQ e frutti di mare e roast beef di 12 ore, cochon de lait e cracklin d'anatra di Boucherie. Sabato mattina alle 11, l'Annual Oyster Jubilee su Bourbon Street creerà il World's Longest Po-boy (311 Bourbon St.) e collegherà i due festival mentre si estende da Bourbon a Royal Street.

MANGI SACRO
La Pasqua inizia al tramonto dell'8 aprile. Per i successivi sette giorni, gli osservatori si astengono da qualsiasi cibo che contenga lievito (e quindi fermenta o lievita), inclusi orzo, frumento, segale, avena e farro. Il matzoh è un pane azzimo fatto con farina e acqua. Si impasta e si inforna in meno di diciotto minuti, il che significa che non avviene alcuna lievitazione. Come cibo ufficiale della Pasqua ebraica, il pane azzimo viene consumato al posto del pane per tutta la settimana. Dai un'occhiata alle deliziose varietà di matzoh disponibili nei negozi di alimentari di tutta la città e assicurati che il prodotto sia contrassegnato come "Kosher for Pesach".

Il 9 aprile è il Giovedì Santo, e questo significa Gumbo Z'Herbes della signora Chase a Ristorante Dooky Chase. Il gumbo pot sarà riempito con un numero dispari di verdure (almeno sette, comprese le cime di barbabietola, peperone, carote, ecc.) e molta carne (salsiccia, prosciutto, petto, stufato). Molte persone saranno lì per prendere la loro ciotola. Prenota un posto o pianifica di metterti in fila.

La domenica di Pasqua è il 12 aprile e per molti questo significa una visita del coniglietto pasquale. Questo anno, cerca i cestini pieni delle ultime aggiunte di Elmer: Dark Chocolate Heavenly Hash e Gold Brick Eggs. Elmer's è la più antica azienda di cioccolato a conduzione familiare negli Stati Uniti e poiché Gold Bricks e Heavenly Hash sono disponibili solo durante la stagione di Pasqua, potresti voler fare scorta.

PERSO E TROVATO
James Leeming, l'ex chef di Dick e Jenny's, si è presentato brillantemente a Fuel Coffee House. Il punto caratteristico su Magazine è una gemma nascosta per un caffè fantastico, un ambiente sobrio e la connessione Wi-Fi gratuita. Ora vanta eccezionali piatti per colazione, pranzo e brunch come torte di mais jalapeño condite con maiale sfilacciato, uova in camicia e salsa olandese o waffle grassi in stile belga condite con mele cotte delicatamente, salsiccia affumicata affettata, metà di noci pecan e una miscela profonda e scura di Steen's Cane Sciroppo e Melassa.

Chris Debarr, l'amato chef responsabile di aver piantato saldamente il Delachaise sulla mappa del cibo, ha aperto il suo posto su Exchange Alley, chiamato the Dea Verde, così chiamato per il condimento per insalata cremoso e piccante del defunto Warren LeRuth e "per sapori freschi, poteri mistici". Aspettati che Debarr spinga la busta del sapore in modi spettacolari e intriganti.

Aurora e LeRoy Bautista di Fare rifornimento hanno lasciato New Orleans, ma il ritmo continua nello spazio chic e moderno di Hampson Street nel Riverbend. Nuovi chef in residenza, sia per la cucina che per la pasticceria, servizio sette giorni su sette e delivery. E, nel caso foste preoccupati, quelle granulosità geniali sono ancora sorprendenti come sempre, solo che ora sono aumentate con una scelta di sette condimenti, o del tutto assenti, salvo una salutare spruzzata di Crystal Hot Sauce.

Dominique Macquet e Guillermo Peters si sono uniti per offrire una cena unica nello spazio che era una volta Taqueros Y Coyoacan poi Fermati 9. I posti a sedere durano tre ore dalle 18:30 alle 21:00, con prenotazione obbligatoria. La prima cena si è tenuta il mese scorso. Una rivisitazione moderna della cucina di entrambi gli chef: coloniale di Città del Messico e fresca dell'Oceano Indiano. I prezzi erano un po' alti, con antipasti in media $ 31, ed era solo contanti o assegno. Interessante, no?

BLOG DI NOTE
I fan di tutte le cose locali si rallegreranno del blog settimanale di NewOrleans.com chiamato Cooking With Honey & Sugarboy. Mr. Frank e Miss Luel (a.k.a. "Miss Lou") condividono le loro storie e ricette della vecchia New Orleans. Questo è un custode! Ho stampato le ricette settimanali e di recente ho preparato il pane con salsiccia e i sottaceti dolci di Miss Lou. Favoloso!

Lo chef Justin Devillier di La Petite Grocery ha il suo blog (www.justindevillier.com), che viene aggiornato con una certa regolarità… per uno chef, insomma. In una voce di marzo, Justin ci informa su cosa sta cucinando, cosa ha in programma di cucinare e roba da cocktail, incluso questo vago riferimento a "una signora molto simpatica vicino all'ippodromo che vende tutti i tipi di erbe come l'assenzio (famoso per l'assenzio) , gienziano e quassia, che sono tutti ottimi antipasti amari”. Dai, Justin, sii un po' più specifico! Forse gli spremerò i soldi fuoriVer un paio di cocktail che incorporano il suo gin infuso di zenzero.

Infine, un altro aggiornamento sullo chef Aaron Burgau (di Patois): Al momento della stampa, il pool "Aaron urla molto" stava andando forte. Per la Quaresima, Aaron ha rinunciato a urlare contro il suo staff, ma c'è un pool su quando non sarà più "padrone del suo dominio". Anche se ha urlato contro qualcuno l'11 marzo, nessuno ha comprato quel quadrato e Aaron è stato incaricato di aggiungere la metà dei dollari del pool esistente nel piatto. È ancora in corso, e sì, ho comprato due quadrati.

B-DAY BUBBLY
Visitare Whisky Blu, l'elegante lounge del W Hotel a Poydras durante il tuo mese di nascita e goditi una bottiglia di champagne della casa in omaggio! Le prenotazioni per la lounge sono incoraggiate, quindi chiama in anticipo.


Preparati a mangiare

Se mai ci fosse un mese per i fanatici del cibo, sarebbe aprile. Mentre la Pasqua e la Pasqua offrono cibi speciali, abbiamo anche il French Quarter Fest, il Jazz Fest, il Strawberry Fest, il Catfish Fest, l'Etouffee Festival e il Cajun Hot Sauce Festival. A fare notizia sono anche gli chef che spuntano in nuove location, le recenti aperture di ristoranti, una fresca sagra e, come sempre, un po' di innocuo gossip.

NUOVA FESTA DEL CIBO
Il Louisiana Roadfood Festivalcelebrerò la diversità culinaria del nostro grande stato. Il Roadfood Fest, che si tiene il primo fine settimana del mese tra i 300 ei 600 isolati di Royal Street, ospiterà 16 ristoranti che propongono i piatti preferiti di tutto lo stato. I punti salienti del cibo degni di nota includono torte di carne e gamberi da Lasyone's Meat Pie Restaurant Salsiccia creola piccante da Vaucresson gamberi e grana da Ristorante Joe's Dreyfus Store barbecue da Pull My Pork BBQ e frutti di mare e roast beef di 12 ore, cochon de lait e cracklin d'anatra di Boucherie. Sabato mattina alle 11, l'Annual Oyster Jubilee su Bourbon Street creerà il World's Longest Po-boy (311 Bourbon St.) e collegherà i due festival mentre si estende da Bourbon a Royal Street.

MANGI SACRO
La Pasqua inizia al tramonto dell'8 aprile. Per i successivi sette giorni, gli osservatori si astengono da qualsiasi cibo che contenga lievito (e quindi fermenta o lievita), inclusi orzo, frumento, segale, avena e farro. Il matzoh è un pane azzimo fatto con farina e acqua. Si impasta e si inforna in meno di diciotto minuti, il che significa che non avviene alcuna lievitazione. Come cibo ufficiale della Pasqua ebraica, il pane azzimo viene consumato al posto del pane per tutta la settimana. Dai un'occhiata alle deliziose varietà di matzoh disponibili nei negozi di alimentari di tutta la città e assicurati che il prodotto sia contrassegnato come "Kosher for Pesach".

Il 9 aprile è il Giovedì Santo, e questo significa Gumbo Z'Herbes della signora Chase a Ristorante Dooky Chase. Il gumbo pot sarà riempito con un numero dispari di verdure (almeno sette, comprese le cime di barbabietola, peperone, carote, ecc.) e molta carne (salsiccia, prosciutto, petto, stufato). Molte persone saranno lì per prendere la loro ciotola. Prenota un posto o pianifica di metterti in fila.

La domenica di Pasqua è il 12 aprile e per molti questo significa una visita del coniglietto pasquale. Questo anno, cerca i cestini pieni delle ultime aggiunte di Elmer: Dark Chocolate Heavenly Hash e Gold Brick Eggs. Elmer's è la più antica azienda di cioccolato a conduzione familiare negli Stati Uniti e poiché Gold Bricks e Heavenly Hash sono disponibili solo durante la stagione di Pasqua, potresti voler fare scorta.

PERSO E TROVATO
James Leeming, l'ex chef di Dick e Jenny's, si è presentato brillantemente a Fuel Coffee House. Il punto caratteristico su Magazine è una gemma nascosta per un caffè fantastico, un ambiente sobrio e la connessione Wi-Fi gratuita. Ora vanta eccezionali piatti per colazione, pranzo e brunch come torte di mais jalapeño condite con maiale sfilacciato, uova in camicia e salsa olandese o waffle grassi in stile belga condite con mele cotte delicatamente, salsiccia affumicata affettata, metà di noci pecan e una miscela profonda e scura di Steen's Cane Sciroppo e Melassa.

Chris Debarr, l'amato chef responsabile di aver piantato saldamente il Delachaise sulla mappa del cibo, ha aperto il suo posto su Exchange Alley, chiamato the Dea Verde, così chiamato per il condimento per insalata cremoso e piccante del defunto Warren LeRuth e "per sapori freschi, poteri mistici". Aspettati che Debarr spinga la busta del sapore in modi spettacolari e intriganti.

Aurora e LeRoy Bautista di Fare rifornimento hanno lasciato New Orleans, ma il ritmo continua nello spazio chic e moderno di Hampson Street nel Riverbend. Nuovi chef in residenza, sia per la cucina che per la pasticceria, servizio sette giorni su sette e delivery. E, nel caso foste preoccupati, quelle granulosità geniali sono ancora sorprendenti come sempre, solo che ora sono aumentate con una scelta di sette condimenti, o del tutto assenti, salvo una salutare spruzzata di Crystal Hot Sauce.

Dominique Macquet e Guillermo Peters si sono uniti per offrire una cena unica nello spazio che era una volta Taqueros Y Coyoacan poi Fermati 9. I posti a sedere durano tre ore dalle 18:30 alle 21:00, con prenotazione obbligatoria. La prima cena si è tenuta il mese scorso. Una rivisitazione moderna della cucina di entrambi gli chef: coloniale di Città del Messico e fresca dell'Oceano Indiano. I prezzi erano un po' alti, con antipasti in media $ 31, ed era solo contanti o assegno. Interessante, no?

BLOG DI NOTE
I fan di tutte le cose locali si rallegreranno del blog settimanale di NewOrleans.com chiamato Cooking With Honey & Sugarboy. Mr. Frank e Miss Luel (a.k.a. "Miss Lou") condividono le loro storie e ricette della vecchia New Orleans. Questo è un custode! Ho stampato le ricette settimanali e di recente ho preparato il pane con salsiccia e i sottaceti dolci di Miss Lou. Favoloso!

Lo chef Justin Devillier di La Petite Grocery ha il suo blog (www.justindevillier.com), che viene aggiornato con una certa regolarità… per uno chef, insomma. In una voce di marzo, Justin ci informa su cosa sta cucinando, cosa ha in programma di cucinare e roba da cocktail, incluso questo vago riferimento a "una signora molto simpatica vicino all'ippodromo che vende tutti i tipi di erbe come l'assenzio (famoso per l'assenzio) , gienziano e quassia, che sono tutti ottimi antipasti amari”. Dai, Justin, sii un po' più specifico! Forse gli spremerò i soldi fuoriVer un paio di cocktail che incorporano il suo gin infuso di zenzero.

Infine, un altro aggiornamento sullo chef Aaron Burgau (di Patois): Al momento della stampa, il pool "Aaron urla molto" stava andando forte. Per la Quaresima, Aaron ha rinunciato a urlare contro il suo staff, ma c'è un pool su quando non sarà più "padrone del suo dominio". Anche se ha urlato contro qualcuno l'11 marzo, nessuno ha comprato quel quadrato e Aaron è stato incaricato di aggiungere la metà dei dollari del pool esistente nel piatto. È ancora in corso, e sì, ho comprato due quadrati.

B-DAY BUBBLY
Visitare Whisky Blu, l'elegante lounge del W Hotel a Poydras durante il tuo mese di nascita e goditi una bottiglia di champagne della casa in omaggio! Le prenotazioni per la lounge sono incoraggiate, quindi chiama in anticipo.


Preparati a mangiare

Se mai ci fosse un mese per i fanatici del cibo, sarebbe aprile. Mentre la Pasqua e la Pasqua offrono cibi speciali, abbiamo anche il French Quarter Fest, il Jazz Fest, il Strawberry Fest, il Catfish Fest, l'Etouffee Festival e il Cajun Hot Sauce Festival. A fare notizia sono anche gli chef che spuntano in nuove location, le recenti aperture di ristoranti, una fresca sagra e, come sempre, un po' di innocuo gossip.

NUOVA FESTA DEL CIBO
Il Louisiana Roadfood Festivalcelebrerò la diversità culinaria del nostro grande stato. Tenutosi il primo fine settimana del mese negli isolati da 300 a 600 di Royal Street, il Roadfood Fest avrà 16 ristoranti che preparano i piatti preferiti da tutto lo stato. I punti salienti del cibo degni di nota includono torte di carne e gamberi da Lasyone's Meat Pie Restaurant Salsiccia creola piccante da Vaucresson gamberi e grana da Ristorante Joe's Dreyfus Store barbecue da Pull My Pork BBQ e frutti di mare e roast beef di 12 ore, cochon de lait e cracklin d'anatra di Boucherie. Sabato mattina alle 11, l'Annual Oyster Jubilee su Bourbon Street creerà il World's Longest Po-boy (311 Bourbon St.) e collegherà i due festival mentre si estende da Bourbon a Royal Street.

MANGI SACRO
La Pasqua inizia al tramonto dell'8 aprile. Per i successivi sette giorni, gli osservatori si astengono da qualsiasi cibo che contenga lievito (e quindi fermenta o lievita), inclusi orzo, frumento, segale, avena e farro. Il matzoh è un pane azzimo fatto con farina e acqua. Si impasta e si inforna in meno di diciotto minuti, il che significa che non avviene alcuna lievitazione. Come cibo ufficiale della Pasqua ebraica, il pane azzimo viene consumato al posto del pane per tutta la settimana. Dai un'occhiata alle deliziose varietà di matzoh disponibili nei negozi di alimentari di tutta la città e assicurati che il prodotto sia contrassegnato come "Kosher for Pesach".

Il 9 aprile è il Giovedì Santo, e questo significa Gumbo Z'Herbes della signora Chase a Ristorante Dooky Chase. Il gumbo pot sarà riempito con un numero dispari di verdure (almeno sette, comprese le cime di barbabietola, peperone, carote, ecc.) e molta carne (salsiccia, prosciutto, petto, stufato). Molte persone saranno lì per prendere la loro ciotola. Prenota un posto o pianifica di metterti in fila.

La domenica di Pasqua è il 12 aprile e per molti questo significa una visita del coniglietto pasquale. Questo anno, cerca i cestini pieni delle ultime aggiunte di Elmer: Dark Chocolate Heavenly Hash e Gold Brick Eggs. Elmer's è la più antica azienda di cioccolato a conduzione familiare negli Stati Uniti e poiché Gold Bricks e Heavenly Hash sono disponibili solo durante la stagione di Pasqua, potresti voler fare scorta.

PERSO E TROVATO
James Leeming, l'ex chef di Dick e Jenny's, si è presentato brillantemente a Fuel Coffee House. Il punto caratteristico su Magazine è una gemma nascosta per un caffè fantastico, un ambiente sobrio e la connessione Wi-Fi gratuita. Ora vanta eccezionali piatti per colazione, pranzo e brunch come torte di mais jalapeño condite con maiale sfilacciato, uova in camicia e salsa olandese o waffle grassi in stile belga condite con mele cotte delicatamente, salsiccia affumicata affettata, metà di noci pecan e una miscela profonda e scura di Steen's Cane Sciroppo e Melassa.

Chris Debarr, l'amato chef responsabile di aver piantato saldamente il Delachaise sulla mappa del cibo, ha aperto il suo posto su Exchange Alley, chiamato the Dea Verde, così chiamato per il condimento per insalata cremoso e piccante del defunto Warren LeRuth e "per sapori freschi, poteri mistici". Aspettati che Debarr spinga la busta del sapore in modi spettacolari e intriganti.

Aurora e LeRoy Bautista di Fare rifornimento hanno lasciato New Orleans, ma il ritmo continua nello spazio chic e moderno di Hampson Street nel Riverbend. Ci sono nuovi chef in residenza, sia per la cucina che per la pasticceria, servizio sette giorni e delivery. E, nel caso foste preoccupati, quelle granulosità geniali sono ancora sorprendenti come sempre, solo che ora sono aumentate con una scelta di sette condimenti, o del tutto assenti, salvo una salutare spruzzata di Crystal Hot Sauce.

Dominique Macquet e Guillermo Peters si sono uniti per offrire una cena unica nello spazio che era una volta Taqueros Y Coyoacan poi Fermati 9. I posti a sedere durano tre ore dalle 18:30 alle 21:00, con prenotazione obbligatoria. La prima cena si è tenuta il mese scorso. Una rivisitazione moderna della cucina di entrambi gli chef: coloniale di Città del Messico e fresca dell'Oceano Indiano. I prezzi erano un po' alti, con antipasti in media $ 31, ed era solo contanti o assegno. Interessante, no?

BLOG DI NOTA
I fan di tutte le cose locali si rallegreranno del blog settimanale di NewOrleans.com chiamato Cooking With Honey & Sugarboy. Mr. Frank e Miss Luel (a.k.a. "Miss Lou") condividono le loro storie e ricette della vecchia New Orleans. Questo è un custode! Ho stampato le ricette settimanali e di recente ho preparato il pane con salsiccia e i sottaceti dolci di Miss Lou. Favoloso!

Lo chef Justin Devillier di La Petite Grocery ha il suo blog (www.justindevillier.com), che viene aggiornato con una certa regolarità… per uno chef, insomma. In una voce di marzo, Justin ci informa su cosa sta cucinando, cosa ha in programma di cucinare e roba da cocktail, incluso questo vago riferimento a "una signora molto simpatica vicino all'ippodromo che vende tutti i tipi di erbe come l'assenzio (famoso per l'assenzio) , gienziano e quassia, che sono tutti ottimi antipasti amari”. Dai, Justin, sii un po' più specifico! Forse gli spremerò i soldi fuoriVer un paio di cocktail che incorporano il suo gin infuso di zenzero.

Infine, un altro aggiornamento sullo chef Aaron Burgau (di Patois): Al momento della stampa, il pool "Aaron urla molto" stava andando forte. Per la Quaresima, Aaron ha rinunciato a urlare contro il suo staff, ma c'è un pool su quando non sarà più "padrone del suo dominio". Anche se ha urlato contro qualcuno l'11 marzo, nessuno ha comprato quel quadrato e Aaron è stato incaricato di aggiungere la metà dei dollari del pool esistente nel piatto. È ancora in corso, e sì, ho comprato due quadrati.

B-DAY BUBBLY
Visitare Whisky Blu, l'elegante lounge del W Hotel a Poydras durante il tuo mese di nascita e goditi una bottiglia di champagne della casa in omaggio! Le prenotazioni per la lounge sono incoraggiate, quindi chiama in anticipo.


Preparati a mangiare

Se mai ci fosse un mese per i fanatici del cibo, sarebbe aprile. Mentre la Pasqua e la Pasqua offrono cibi speciali, abbiamo anche il French Quarter Fest, il Jazz Fest, il Strawberry Fest, il Catfish Fest, l'Etouffee Festival e il Cajun Hot Sauce Festival. A fare notizia sono anche gli chef che spuntano in nuove location, le recenti aperture di ristoranti, una fresca sagra e, come sempre, un po' di innocuo gossip.

NUOVA FESTA DEL CIBO
Il Louisiana Roadfood Festivalcelebrerò la diversità culinaria del nostro grande stato. Il Roadfood Fest, che si tiene il primo fine settimana del mese tra i 300 ei 600 isolati di Royal Street, ospiterà 16 ristoranti che propongono i piatti preferiti di tutto lo stato. I punti salienti del cibo degni di nota includono torte di carne e gamberi da Lasyone's Meat Pie Restaurant Salsiccia creola piccante da Vaucresson gamberi e grana da Ristorante Joe's Dreyfus Store barbecue da Pull My Pork BBQ e frutti di mare e roast beef di 12 ore, cochon de lait e cracklin d'anatra di Boucherie. Sabato mattina alle 11, l'Annual Oyster Jubilee su Bourbon Street creerà il World's Longest Po-boy (311 Bourbon St.) e collegherà i due festival mentre si estende da Bourbon a Royal Street.

MANGI SACRO
La Pasqua inizia al tramonto dell'8 aprile. Per i successivi sette giorni, gli osservatori si astengono da qualsiasi cibo che contenga lievito (e quindi fermenta o lievita), inclusi orzo, frumento, segale, avena e farro. Il matzoh è un pane azzimo fatto con farina e acqua. Si impasta e si inforna in meno di diciotto minuti, il che significa che non avviene alcuna lievitazione. Come cibo ufficiale della Pasqua ebraica, il pane azzimo viene consumato al posto del pane per tutta la settimana. Dai un'occhiata alle deliziose varietà di matzoh disponibili nei negozi di alimentari di tutta la città e assicurati che il prodotto sia contrassegnato come "Kosher for Pesach".

Il 9 aprile è il Giovedì Santo, e questo significa Gumbo Z'Herbes della signora Chase a Ristorante Dooky Chase. Il gumbo pot sarà riempito con un numero dispari di verdure (almeno sette, comprese le cime di barbabietola, peperone, carote, ecc.) e molta carne (salsiccia, prosciutto, petto, stufato). Molte persone saranno lì per prendere la loro ciotola. Prenota un posto o pianifica di metterti in fila.

La domenica di Pasqua è il 12 aprile e per molti questo significa una visita del coniglietto pasquale. Questo anno, cerca i cestini pieni delle ultime aggiunte di Elmer: Dark Chocolate Heavenly Hash e Gold Brick Eggs. Elmer's è la più antica azienda di cioccolato a conduzione familiare negli Stati Uniti e poiché Gold Bricks e Heavenly Hash sono disponibili solo durante la stagione di Pasqua, potresti voler fare scorta.

PERSO E TROVATO
James Leeming, l'ex chef di Dick e Jenny's, si è presentato brillantemente a Fuel Coffee House. Il punto caratteristico su Magazine è una gemma nascosta per un caffè fantastico, un ambiente sobrio e la connessione Wi-Fi gratuita. Ora vanta eccezionali piatti per colazione, pranzo e brunch come torte di mais jalapeño condite con maiale sfilacciato, uova in camicia e salsa olandese o waffle grassi in stile belga condite con mele cotte delicatamente, salsiccia affumicata affettata, metà di noci pecan e una miscela profonda e scura di Steen's Cane Sciroppo e Melassa.

Chris Debarr, l'amato chef responsabile di aver piantato saldamente il Delachaise sulla mappa del cibo, ha aperto il suo posto su Exchange Alley, chiamato the Dea Verde, così chiamato per il condimento per insalata cremoso e piccante del defunto Warren LeRuth e "per gusti freschi, poteri mistici". Aspettati che Debarr spinga la busta del sapore in modi spettacolari e intriganti.

Aurora e LeRoy Bautista di Fare rifornimento hanno lasciato New Orleans, ma il ritmo continua nello spazio chic e moderno di Hampson Street nel Riverbend. Ci sono nuovi chef in residenza, sia per la cucina che per la pasticceria, servizio sette giorni su sette e delivery. E, nel caso foste preoccupati, quelle granulosità geniali sono ancora sorprendenti come sempre, solo che ora sono aumentate con una scelta di sette condimenti, o del tutto assenti, salvo una salutare spruzzata di Crystal Hot Sauce.

Dominique Macquet e Guillermo Peters si sono uniti per offrire una cena unica nello spazio che era una volta Taqueros Y Coyoacan poi Fermati 9. I posti a sedere durano tre ore dalle 18:30 alle 21:00, con prenotazione obbligatoria. La prima cena si è tenuta il mese scorso. Una rivisitazione moderna della cucina di entrambi gli chef: coloniale di Città del Messico e fresca dell'Oceano Indiano. I prezzi erano un po' alti, con antipasti in media $ 31, ed era solo contanti o assegno. Interessante, no?

BLOG DI NOTA
I fan di tutte le cose locali si rallegreranno del blog settimanale di NewOrleans.com chiamato Cooking With Honey & Sugarboy. Mr. Frank e Miss Luel (a.k.a. "Miss Lou") condividono le loro storie e ricette della vecchia New Orleans. Questo è un custode! Ho stampato le ricette settimanali e di recente ho preparato il pane con salsiccia e i sottaceti dolci di Miss Lou. Favoloso!

Lo chef Justin Devillier di La Petite Grocery ha il suo blog (www.justindevillier.com), che viene aggiornato con una certa regolarità… per uno chef, insomma. In una voce di marzo, Justin ci informa su cosa sta cucinando, cosa ha in programma di cucinare e roba da cocktail, incluso questo vago riferimento a "una signora molto simpatica vicino all'ippodromo che vende tutti i tipi di erbe come l'assenzio (famoso per l'assenzio) , gienziano e quassia, che sono tutti ottimi antipasti amari”. Dai, Justin, sii un po' più specifico! Forse gli spremerò i soldi fuoriVer un paio di cocktail che incorporano il suo gin infuso di zenzero.

Infine, un altro aggiornamento sullo chef Aaron Burgau (di Patois): Al momento della stampa, il pool "Aaron urla molto" stava andando forte. Per la Quaresima, Aaron ha rinunciato a urlare contro il suo staff, ma c'è un pool su quando non sarà più "padrone del suo dominio". Though he yelled at someone on March 11, no one bought that square and Aaron was charged to add half the existing pool dollars back into the pot. It’s still game on, and yes, I bought two squares.

B-DAY BUBBLY
Visit Whiskey Blue, the swank lounge located in the W Hotel on Poydras during your birth month and enjoy a complimentary bottle of house champagne! Reservations for the lounge are encouraged, so call ahead.


Get Your Eat On

If ever there was a month for food fanatics, it would be April. While Passover and Easter feature special foods, we also have the French Quarter Fest, Jazz Fest, Strawberry Fest, Catfish Fest, Etouffee Festival, and the Cajun Hot Sauce Festival. Also making food news are the chefs popping up in new locations, recent restaurant openings, a fresh festival and, as always, a little harmless gossip.

NEW FOOD FEST
Il Louisiana Roadfood Festival will celebrate the culinary diversity of our great stato. Held on the first weekend of the month in the 300 to 600 blocks of Royal Street, the Roadfood Fest will have 16 restaurants whipping up favorite dishes from across the state. Notable food highlights include meat and crawfish pies from Lasyone’s Meat Pie Restaurant Creole hot sausage from Vaucresson shrimp and grits from Joe’s Dreyfus Store Restaurant barbecue from Pull My Pork BBQ and Seafood and 12-hour roast beef, cochon de lait and duck cracklins from Boucherie. On Saturday morning at 11 a.m., the Annual Oyster Jubilee on Bourbon Street will create the World’s Longest Po-boy (311 Bourbon St.) and connect the two festivals as it stretches from Bourbon to Royal streets.

SACRED EATS
Passover begins at sundown on April 8. For the next seven days, observers abstain from any foods that contain leaven (and therefore ferment or rise), including barley, wheat, rye, oats and spelt. Matzoh is unleavened bread made from flour and water. It is mixed and baked in less than eighteen minutes, which means no leavening takes place. As the official food of Passover, matzoh is eaten in place of bread all week long. Check out the delicious matzoh varieties available at groceries all over town, and be sure to that the product is marked “Kosher for Passover.”

April 9 is Holy Thursday, and that means Mrs. Chase’s Gumbo Z’Herbes at Dooky Chase Restaurant. The gumbo pot will be filled with an odd number of greens (at least seven, including beet tops, pepper grass, carrot tops, etc.) and plenty of meat (sausage, ham, brisket, stew meat). Lots of people will be there to get their bowlful. Reserve a spot or plan to get in line.

Easter Sunday is April 12, and to many that means a visit from the Easter Bunny. Questo year, look for baskets loaded with Elmer’s newest additions: Dark Chocolate Heavenly Hash and Gold Brick Eggs. Elmer’s is the oldest family-owned chocolate company in the United States and because Gold Bricks and Heavenly Hash are only available during the Easter season, you may want to stock up.

LOST AND FOUND
James Leeming, the former chef of Dick & Jenny’s, has turned up brilliantly at Fuel Coffee House. The quaint spot on Magazine is a hidden gem for fantastic coffee, a low-key environment and free Wi-Fi. It now boasts outstanding breakfast, lunch and brunch dishes like jalapeño corn cakes topped with pulled pork, poached eggs and hollandaise or fat Belgian-style waffles topped with gently cooked apples, sliced smoked sausage, pecan halves and a deep, dark blend of Steen’s Cane Syrup and Molasses.

Chris Debarr, the beloved chef responsible for firmly planting the Delachaise on the food map, has opened his own spot on Exchange Alley, called the Green Goddess, so named for the late Warren LeRuth’s creamy-tangy salad dressing, and “for fresh tastes, mystical powers.” Expect Debarr to push the flavor envelope in spectacular and intriguing ways.

Aurora and LeRoy Bautista of Refuel have left New Orleans, but the beat goes on in the chic, modern space on Hampson Street in the Riverbend. There are new chefs in residence, both for cuisine and pastry, seven-day service and delivery. And, in case you’re worried, those genius grits are still as amazing as ever, only now they’re ramped up with a choice of seven toppings, or none at all, save a healthy splash of Crystal Hot Sauce.

Dominique Macquet and Guillermo Peters have paired up to offer unique dining in the space that was once Taqueros Y Coyoacan poi Stop 9. Seatings span a three-hour period from 6:30 to 9 p.m., with reservations required. The first dinner was held last month. A modern spin on both chef’s homeland cuisines—Mexico City colonial and Indian Ocean fresh. Price points were a bit steep, with entrees averaging $31, and it was cash or check only. Interesting, no?

BLOGS OF NOTE
Fans of all things local will rejoice over NewOrleans.com’s weekly blog called Cooking With Honey & Sugarboy. Mr. Frank and Miss Luel (a.k.a. “Miss Lou”) share their stories and recipes of bygone New Orleans. Questo è un custode! I’ve been printing out the weekly recipes and recently made Miss Lou’s Sausage Bread and Sweet Hot Pickles. Favoloso!

Chef Justin Devillier of La Petite Grocery has his own blog (www.justindevillier.com), which is updated with some regularity … for a chef, that is. In a March entry, Justin tips us off to what he’s cooking, what he’s planning on cooking and cocktail stuff, including this vague reference to “a very cool lady down by the racetrack who sells all kinds of herbs like wormwood (famous for absinthe), gientian and quassia, which all make great bitters starters.” Come on, Justin, be a little more specific! Maybe I’ll squeeze the goods out of him over a couple cocktails incorporating his ginger-infused gin.

Finally, another update on chef Aaron Burgau (of Patois): As of press time, the “Aaron yells a lot” pool was going strong. For Lent, Aaron gave up yelling at his staff, but there’s a pool on when he’ll no longer be “master of his domain.” Though he yelled at someone on March 11, no one bought that square and Aaron was charged to add half the existing pool dollars back into the pot. It’s still game on, and yes, I bought two squares.

B-DAY BUBBLY
Visit Whiskey Blue, the swank lounge located in the W Hotel on Poydras during your birth month and enjoy a complimentary bottle of house champagne! Reservations for the lounge are encouraged, so call ahead.


Get Your Eat On

If ever there was a month for food fanatics, it would be April. While Passover and Easter feature special foods, we also have the French Quarter Fest, Jazz Fest, Strawberry Fest, Catfish Fest, Etouffee Festival, and the Cajun Hot Sauce Festival. Also making food news are the chefs popping up in new locations, recent restaurant openings, a fresh festival and, as always, a little harmless gossip.

NEW FOOD FEST
Il Louisiana Roadfood Festival will celebrate the culinary diversity of our great stato. Held on the first weekend of the month in the 300 to 600 blocks of Royal Street, the Roadfood Fest will have 16 restaurants whipping up favorite dishes from across the state. Notable food highlights include meat and crawfish pies from Lasyone’s Meat Pie Restaurant Creole hot sausage from Vaucresson shrimp and grits from Joe’s Dreyfus Store Restaurant barbecue from Pull My Pork BBQ and Seafood and 12-hour roast beef, cochon de lait and duck cracklins from Boucherie. On Saturday morning at 11 a.m., the Annual Oyster Jubilee on Bourbon Street will create the World’s Longest Po-boy (311 Bourbon St.) and connect the two festivals as it stretches from Bourbon to Royal streets.

SACRED EATS
Passover begins at sundown on April 8. For the next seven days, observers abstain from any foods that contain leaven (and therefore ferment or rise), including barley, wheat, rye, oats and spelt. Matzoh is unleavened bread made from flour and water. It is mixed and baked in less than eighteen minutes, which means no leavening takes place. As the official food of Passover, matzoh is eaten in place of bread all week long. Check out the delicious matzoh varieties available at groceries all over town, and be sure to that the product is marked “Kosher for Passover.”

April 9 is Holy Thursday, and that means Mrs. Chase’s Gumbo Z’Herbes at Dooky Chase Restaurant. The gumbo pot will be filled with an odd number of greens (at least seven, including beet tops, pepper grass, carrot tops, etc.) and plenty of meat (sausage, ham, brisket, stew meat). Lots of people will be there to get their bowlful. Reserve a spot or plan to get in line.

Easter Sunday is April 12, and to many that means a visit from the Easter Bunny. Questo year, look for baskets loaded with Elmer’s newest additions: Dark Chocolate Heavenly Hash and Gold Brick Eggs. Elmer’s is the oldest family-owned chocolate company in the United States and because Gold Bricks and Heavenly Hash are only available during the Easter season, you may want to stock up.

LOST AND FOUND
James Leeming, the former chef of Dick & Jenny’s, has turned up brilliantly at Fuel Coffee House. The quaint spot on Magazine is a hidden gem for fantastic coffee, a low-key environment and free Wi-Fi. It now boasts outstanding breakfast, lunch and brunch dishes like jalapeño corn cakes topped with pulled pork, poached eggs and hollandaise or fat Belgian-style waffles topped with gently cooked apples, sliced smoked sausage, pecan halves and a deep, dark blend of Steen’s Cane Syrup and Molasses.

Chris Debarr, the beloved chef responsible for firmly planting the Delachaise on the food map, has opened his own spot on Exchange Alley, called the Green Goddess, so named for the late Warren LeRuth’s creamy-tangy salad dressing, and “for fresh tastes, mystical powers.” Expect Debarr to push the flavor envelope in spectacular and intriguing ways.

Aurora and LeRoy Bautista of Refuel have left New Orleans, but the beat goes on in the chic, modern space on Hampson Street in the Riverbend. There are new chefs in residence, both for cuisine and pastry, seven-day service and delivery. And, in case you’re worried, those genius grits are still as amazing as ever, only now they’re ramped up with a choice of seven toppings, or none at all, save a healthy splash of Crystal Hot Sauce.

Dominique Macquet and Guillermo Peters have paired up to offer unique dining in the space that was once Taqueros Y Coyoacan poi Stop 9. Seatings span a three-hour period from 6:30 to 9 p.m., with reservations required. The first dinner was held last month. A modern spin on both chef’s homeland cuisines—Mexico City colonial and Indian Ocean fresh. Price points were a bit steep, with entrees averaging $31, and it was cash or check only. Interesting, no?

BLOGS OF NOTE
Fans of all things local will rejoice over NewOrleans.com’s weekly blog called Cooking With Honey & Sugarboy. Mr. Frank and Miss Luel (a.k.a. “Miss Lou”) share their stories and recipes of bygone New Orleans. Questo è un custode! I’ve been printing out the weekly recipes and recently made Miss Lou’s Sausage Bread and Sweet Hot Pickles. Favoloso!

Chef Justin Devillier of La Petite Grocery has his own blog (www.justindevillier.com), which is updated with some regularity … for a chef, that is. In a March entry, Justin tips us off to what he’s cooking, what he’s planning on cooking and cocktail stuff, including this vague reference to “a very cool lady down by the racetrack who sells all kinds of herbs like wormwood (famous for absinthe), gientian and quassia, which all make great bitters starters.” Come on, Justin, be a little more specific! Maybe I’ll squeeze the goods out of him over a couple cocktails incorporating his ginger-infused gin.

Finally, another update on chef Aaron Burgau (of Patois): As of press time, the “Aaron yells a lot” pool was going strong. For Lent, Aaron gave up yelling at his staff, but there’s a pool on when he’ll no longer be “master of his domain.” Though he yelled at someone on March 11, no one bought that square and Aaron was charged to add half the existing pool dollars back into the pot. It’s still game on, and yes, I bought two squares.

B-DAY BUBBLY
Visit Whiskey Blue, the swank lounge located in the W Hotel on Poydras during your birth month and enjoy a complimentary bottle of house champagne! Reservations for the lounge are encouraged, so call ahead.


Get Your Eat On

If ever there was a month for food fanatics, it would be April. While Passover and Easter feature special foods, we also have the French Quarter Fest, Jazz Fest, Strawberry Fest, Catfish Fest, Etouffee Festival, and the Cajun Hot Sauce Festival. Also making food news are the chefs popping up in new locations, recent restaurant openings, a fresh festival and, as always, a little harmless gossip.

NEW FOOD FEST
Il Louisiana Roadfood Festival will celebrate the culinary diversity of our great stato. Held on the first weekend of the month in the 300 to 600 blocks of Royal Street, the Roadfood Fest will have 16 restaurants whipping up favorite dishes from across the state. Notable food highlights include meat and crawfish pies from Lasyone’s Meat Pie Restaurant Creole hot sausage from Vaucresson shrimp and grits from Joe’s Dreyfus Store Restaurant barbecue from Pull My Pork BBQ and Seafood and 12-hour roast beef, cochon de lait and duck cracklins from Boucherie. On Saturday morning at 11 a.m., the Annual Oyster Jubilee on Bourbon Street will create the World’s Longest Po-boy (311 Bourbon St.) and connect the two festivals as it stretches from Bourbon to Royal streets.

SACRED EATS
Passover begins at sundown on April 8. For the next seven days, observers abstain from any foods that contain leaven (and therefore ferment or rise), including barley, wheat, rye, oats and spelt. Matzoh is unleavened bread made from flour and water. It is mixed and baked in less than eighteen minutes, which means no leavening takes place. As the official food of Passover, matzoh is eaten in place of bread all week long. Check out the delicious matzoh varieties available at groceries all over town, and be sure to that the product is marked “Kosher for Passover.”

April 9 is Holy Thursday, and that means Mrs. Chase’s Gumbo Z’Herbes at Dooky Chase Restaurant. The gumbo pot will be filled with an odd number of greens (at least seven, including beet tops, pepper grass, carrot tops, etc.) and plenty of meat (sausage, ham, brisket, stew meat). Lots of people will be there to get their bowlful. Reserve a spot or plan to get in line.

Easter Sunday is April 12, and to many that means a visit from the Easter Bunny. Questo year, look for baskets loaded with Elmer’s newest additions: Dark Chocolate Heavenly Hash and Gold Brick Eggs. Elmer’s is the oldest family-owned chocolate company in the United States and because Gold Bricks and Heavenly Hash are only available during the Easter season, you may want to stock up.

LOST AND FOUND
James Leeming, the former chef of Dick & Jenny’s, has turned up brilliantly at Fuel Coffee House. The quaint spot on Magazine is a hidden gem for fantastic coffee, a low-key environment and free Wi-Fi. It now boasts outstanding breakfast, lunch and brunch dishes like jalapeño corn cakes topped with pulled pork, poached eggs and hollandaise or fat Belgian-style waffles topped with gently cooked apples, sliced smoked sausage, pecan halves and a deep, dark blend of Steen’s Cane Syrup and Molasses.

Chris Debarr, the beloved chef responsible for firmly planting the Delachaise on the food map, has opened his own spot on Exchange Alley, called the Green Goddess, so named for the late Warren LeRuth’s creamy-tangy salad dressing, and “for fresh tastes, mystical powers.” Expect Debarr to push the flavor envelope in spectacular and intriguing ways.

Aurora and LeRoy Bautista of Refuel have left New Orleans, but the beat goes on in the chic, modern space on Hampson Street in the Riverbend. There are new chefs in residence, both for cuisine and pastry, seven-day service and delivery. And, in case you’re worried, those genius grits are still as amazing as ever, only now they’re ramped up with a choice of seven toppings, or none at all, save a healthy splash of Crystal Hot Sauce.

Dominique Macquet and Guillermo Peters have paired up to offer unique dining in the space that was once Taqueros Y Coyoacan poi Stop 9. Seatings span a three-hour period from 6:30 to 9 p.m., with reservations required. The first dinner was held last month. A modern spin on both chef’s homeland cuisines—Mexico City colonial and Indian Ocean fresh. Price points were a bit steep, with entrees averaging $31, and it was cash or check only. Interesting, no?

BLOGS OF NOTE
Fans of all things local will rejoice over NewOrleans.com’s weekly blog called Cooking With Honey & Sugarboy. Mr. Frank and Miss Luel (a.k.a. “Miss Lou”) share their stories and recipes of bygone New Orleans. Questo è un custode! I’ve been printing out the weekly recipes and recently made Miss Lou’s Sausage Bread and Sweet Hot Pickles. Favoloso!

Chef Justin Devillier of La Petite Grocery has his own blog (www.justindevillier.com), which is updated with some regularity … for a chef, that is. In a March entry, Justin tips us off to what he’s cooking, what he’s planning on cooking and cocktail stuff, including this vague reference to “a very cool lady down by the racetrack who sells all kinds of herbs like wormwood (famous for absinthe), gientian and quassia, which all make great bitters starters.” Come on, Justin, be a little more specific! Maybe I’ll squeeze the goods out of him over a couple cocktails incorporating his ginger-infused gin.

Finally, another update on chef Aaron Burgau (of Patois): As of press time, the “Aaron yells a lot” pool was going strong. For Lent, Aaron gave up yelling at his staff, but there’s a pool on when he’ll no longer be “master of his domain.” Though he yelled at someone on March 11, no one bought that square and Aaron was charged to add half the existing pool dollars back into the pot. It’s still game on, and yes, I bought two squares.

B-DAY BUBBLY
Visit Whiskey Blue, the swank lounge located in the W Hotel on Poydras during your birth month and enjoy a complimentary bottle of house champagne! Reservations for the lounge are encouraged, so call ahead.


Get Your Eat On

If ever there was a month for food fanatics, it would be April. While Passover and Easter feature special foods, we also have the French Quarter Fest, Jazz Fest, Strawberry Fest, Catfish Fest, Etouffee Festival, and the Cajun Hot Sauce Festival. Also making food news are the chefs popping up in new locations, recent restaurant openings, a fresh festival and, as always, a little harmless gossip.

NEW FOOD FEST
Il Louisiana Roadfood Festival will celebrate the culinary diversity of our great stato. Held on the first weekend of the month in the 300 to 600 blocks of Royal Street, the Roadfood Fest will have 16 restaurants whipping up favorite dishes from across the state. Notable food highlights include meat and crawfish pies from Lasyone’s Meat Pie Restaurant Creole hot sausage from Vaucresson shrimp and grits from Joe’s Dreyfus Store Restaurant barbecue from Pull My Pork BBQ and Seafood and 12-hour roast beef, cochon de lait and duck cracklins from Boucherie. On Saturday morning at 11 a.m., the Annual Oyster Jubilee on Bourbon Street will create the World’s Longest Po-boy (311 Bourbon St.) and connect the two festivals as it stretches from Bourbon to Royal streets.

SACRED EATS
Passover begins at sundown on April 8. For the next seven days, observers abstain from any foods that contain leaven (and therefore ferment or rise), including barley, wheat, rye, oats and spelt. Matzoh is unleavened bread made from flour and water. It is mixed and baked in less than eighteen minutes, which means no leavening takes place. As the official food of Passover, matzoh is eaten in place of bread all week long. Check out the delicious matzoh varieties available at groceries all over town, and be sure to that the product is marked “Kosher for Passover.”

April 9 is Holy Thursday, and that means Mrs. Chase’s Gumbo Z’Herbes at Dooky Chase Restaurant. The gumbo pot will be filled with an odd number of greens (at least seven, including beet tops, pepper grass, carrot tops, etc.) and plenty of meat (sausage, ham, brisket, stew meat). Lots of people will be there to get their bowlful. Reserve a spot or plan to get in line.

Easter Sunday is April 12, and to many that means a visit from the Easter Bunny. Questo year, look for baskets loaded with Elmer’s newest additions: Dark Chocolate Heavenly Hash and Gold Brick Eggs. Elmer’s is the oldest family-owned chocolate company in the United States and because Gold Bricks and Heavenly Hash are only available during the Easter season, you may want to stock up.

LOST AND FOUND
James Leeming, the former chef of Dick & Jenny’s, has turned up brilliantly at Fuel Coffee House. The quaint spot on Magazine is a hidden gem for fantastic coffee, a low-key environment and free Wi-Fi. It now boasts outstanding breakfast, lunch and brunch dishes like jalapeño corn cakes topped with pulled pork, poached eggs and hollandaise or fat Belgian-style waffles topped with gently cooked apples, sliced smoked sausage, pecan halves and a deep, dark blend of Steen’s Cane Syrup and Molasses.

Chris Debarr, the beloved chef responsible for firmly planting the Delachaise on the food map, has opened his own spot on Exchange Alley, called the Green Goddess, so named for the late Warren LeRuth’s creamy-tangy salad dressing, and “for fresh tastes, mystical powers.” Expect Debarr to push the flavor envelope in spectacular and intriguing ways.

Aurora and LeRoy Bautista of Refuel have left New Orleans, but the beat goes on in the chic, modern space on Hampson Street in the Riverbend. There are new chefs in residence, both for cuisine and pastry, seven-day service and delivery. And, in case you’re worried, those genius grits are still as amazing as ever, only now they’re ramped up with a choice of seven toppings, or none at all, save a healthy splash of Crystal Hot Sauce.

Dominique Macquet and Guillermo Peters have paired up to offer unique dining in the space that was once Taqueros Y Coyoacan poi Stop 9. Seatings span a three-hour period from 6:30 to 9 p.m., with reservations required. The first dinner was held last month. A modern spin on both chef’s homeland cuisines—Mexico City colonial and Indian Ocean fresh. Price points were a bit steep, with entrees averaging $31, and it was cash or check only. Interesting, no?

BLOGS OF NOTE
Fans of all things local will rejoice over NewOrleans.com’s weekly blog called Cooking With Honey & Sugarboy. Mr. Frank and Miss Luel (a.k.a. “Miss Lou”) share their stories and recipes of bygone New Orleans. Questo è un custode! I’ve been printing out the weekly recipes and recently made Miss Lou’s Sausage Bread and Sweet Hot Pickles. Favoloso!

Chef Justin Devillier of La Petite Grocery has his own blog (www.justindevillier.com), which is updated with some regularity … for a chef, that is. In a March entry, Justin tips us off to what he’s cooking, what he’s planning on cooking and cocktail stuff, including this vague reference to “a very cool lady down by the racetrack who sells all kinds of herbs like wormwood (famous for absinthe), gientian and quassia, which all make great bitters starters.” Come on, Justin, be a little more specific! Maybe I’ll squeeze the goods out of him over a couple cocktails incorporating his ginger-infused gin.

Finally, another update on chef Aaron Burgau (of Patois): As of press time, the “Aaron yells a lot” pool was going strong. For Lent, Aaron gave up yelling at his staff, but there’s a pool on when he’ll no longer be “master of his domain.” Though he yelled at someone on March 11, no one bought that square and Aaron was charged to add half the existing pool dollars back into the pot. It’s still game on, and yes, I bought two squares.

B-DAY BUBBLY
Visit Whiskey Blue, the swank lounge located in the W Hotel on Poydras during your birth month and enjoy a complimentary bottle of house champagne! Reservations for the lounge are encouraged, so call ahead.


Get Your Eat On

If ever there was a month for food fanatics, it would be April. While Passover and Easter feature special foods, we also have the French Quarter Fest, Jazz Fest, Strawberry Fest, Catfish Fest, Etouffee Festival, and the Cajun Hot Sauce Festival. Also making food news are the chefs popping up in new locations, recent restaurant openings, a fresh festival and, as always, a little harmless gossip.

NEW FOOD FEST
Il Louisiana Roadfood Festival will celebrate the culinary diversity of our great stato. Held on the first weekend of the month in the 300 to 600 blocks of Royal Street, the Roadfood Fest will have 16 restaurants whipping up favorite dishes from across the state. Notable food highlights include meat and crawfish pies from Lasyone’s Meat Pie Restaurant Creole hot sausage from Vaucresson shrimp and grits from Joe’s Dreyfus Store Restaurant barbecue from Pull My Pork BBQ and Seafood and 12-hour roast beef, cochon de lait and duck cracklins from Boucherie. On Saturday morning at 11 a.m., the Annual Oyster Jubilee on Bourbon Street will create the World’s Longest Po-boy (311 Bourbon St.) and connect the two festivals as it stretches from Bourbon to Royal streets.

SACRED EATS
Passover begins at sundown on April 8. For the next seven days, observers abstain from any foods that contain leaven (and therefore ferment or rise), including barley, wheat, rye, oats and spelt. Matzoh is unleavened bread made from flour and water. It is mixed and baked in less than eighteen minutes, which means no leavening takes place. As the official food of Passover, matzoh is eaten in place of bread all week long. Check out the delicious matzoh varieties available at groceries all over town, and be sure to that the product is marked “Kosher for Passover.”

April 9 is Holy Thursday, and that means Mrs. Chase’s Gumbo Z’Herbes at Dooky Chase Restaurant. The gumbo pot will be filled with an odd number of greens (at least seven, including beet tops, pepper grass, carrot tops, etc.) and plenty of meat (sausage, ham, brisket, stew meat). Lots of people will be there to get their bowlful. Reserve a spot or plan to get in line.

Easter Sunday is April 12, and to many that means a visit from the Easter Bunny. Questo year, look for baskets loaded with Elmer’s newest additions: Dark Chocolate Heavenly Hash and Gold Brick Eggs. Elmer’s is the oldest family-owned chocolate company in the United States and because Gold Bricks and Heavenly Hash are only available during the Easter season, you may want to stock up.

LOST AND FOUND
James Leeming, the former chef of Dick & Jenny’s, has turned up brilliantly at Fuel Coffee House. The quaint spot on Magazine is a hidden gem for fantastic coffee, a low-key environment and free Wi-Fi. It now boasts outstanding breakfast, lunch and brunch dishes like jalapeño corn cakes topped with pulled pork, poached eggs and hollandaise or fat Belgian-style waffles topped with gently cooked apples, sliced smoked sausage, pecan halves and a deep, dark blend of Steen’s Cane Syrup and Molasses.

Chris Debarr, the beloved chef responsible for firmly planting the Delachaise on the food map, has opened his own spot on Exchange Alley, called the Green Goddess, so named for the late Warren LeRuth’s creamy-tangy salad dressing, and “for fresh tastes, mystical powers.” Expect Debarr to push the flavor envelope in spectacular and intriguing ways.

Aurora and LeRoy Bautista of Refuel have left New Orleans, but the beat goes on in the chic, modern space on Hampson Street in the Riverbend. There are new chefs in residence, both for cuisine and pastry, seven-day service and delivery. And, in case you’re worried, those genius grits are still as amazing as ever, only now they’re ramped up with a choice of seven toppings, or none at all, save a healthy splash of Crystal Hot Sauce.

Dominique Macquet and Guillermo Peters have paired up to offer unique dining in the space that was once Taqueros Y Coyoacan poi Stop 9. Seatings span a three-hour period from 6:30 to 9 p.m., with reservations required. The first dinner was held last month. A modern spin on both chef’s homeland cuisines—Mexico City colonial and Indian Ocean fresh. Price points were a bit steep, with entrees averaging $31, and it was cash or check only. Interesting, no?

BLOGS OF NOTE
Fans of all things local will rejoice over NewOrleans.com’s weekly blog called Cooking With Honey & Sugarboy. Mr. Frank and Miss Luel (a.k.a. “Miss Lou”) share their stories and recipes of bygone New Orleans. Questo è un custode! I’ve been printing out the weekly recipes and recently made Miss Lou’s Sausage Bread and Sweet Hot Pickles. Favoloso!

Chef Justin Devillier of La Petite Grocery has his own blog (www.justindevillier.com), which is updated with some regularity … for a chef, that is. In a March entry, Justin tips us off to what he’s cooking, what he’s planning on cooking and cocktail stuff, including this vague reference to “a very cool lady down by the racetrack who sells all kinds of herbs like wormwood (famous for absinthe), gientian and quassia, which all make great bitters starters.” Come on, Justin, be a little more specific! Maybe I’ll squeeze the goods out of him over a couple cocktails incorporating his ginger-infused gin.

Finally, another update on chef Aaron Burgau (of Patois): As of press time, the “Aaron yells a lot” pool was going strong. For Lent, Aaron gave up yelling at his staff, but there’s a pool on when he’ll no longer be “master of his domain.” Though he yelled at someone on March 11, no one bought that square and Aaron was charged to add half the existing pool dollars back into the pot. It’s still game on, and yes, I bought two squares.

B-DAY BUBBLY
Visit Whiskey Blue, the swank lounge located in the W Hotel on Poydras during your birth month and enjoy a complimentary bottle of house champagne! Reservations for the lounge are encouraged, so call ahead.


Guarda il video: Tuba Skinny @ Louisiana Music Factory, Apr 30, 2019 (Novembre 2021).